Firenze in diretta
Firenze, Mercoledì 30 Settembre 2020 - ore 08:44
 
PEGASO D´ORO PER GLI OPERATORI SANITARI
PEGASO D´ORO PER GLI OPERATORI SANITARI
Consegnato simbolicamente a Massa, la provincia più colpita dal Covid

E’ stata una cerimonia semplice ma sentita quella che si è svolta questa mattina presso l’ospedale delle Apuane di Massa. Il presidente della Regione Toscana, Rossi ha infatti consegnato il Pegaso d’oro, la massima onorificenza della Regione Toscana, a tutti gli operatori del Sistema sanitario regionale per come hanno affrontato la vera e propria emergenza rappresentata dal Coronavirus.

Il riconoscimento è stato simbolicamente consegnato nelle mani del direttore generale della Asl Nord Ovest. Massa è stata scelta in quanto la provincia apuana è stata tra le prime e tra quelle più duramente colpite dal virus. Ma è come se il presidente l’avesse dato a ciascuno dei circa 50.000 operatori del Sistema sanitario regionale, in quanto tutti, in qualunque zona l’abbiano fatto hanno saputo dare un generoso ed instancabile contributo nella cura dei tanti cittadini colpiti.

Ecco quindi la motivazione ufficiale del riconoscimento:

“Durante tutto il periodo della pandemia da Covid-19, dalla prima emergenza fino alla fase attuale, il Sistema Sanitario Regionale ha saputo rispondere efficacemente grazie alla professionalità e alla dedizione di tutto il personale sanitario e dei volontari, e ad una efficiente organizzazione territoriale.

In Toscana i malati Covid sono stati gestiti con efficacia ed efficienza, da un lato, grazie alla tempestiva presa in carico da parte di tutto il personale medico e infermieristico e di tutti gli altri operatori della sanità degli ospedali, dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta; e dall’altro grazie ad una rete della sanità fatta di presidi territoriali piccoli ma efficienti, e di grandi strutture moderne e flessibili, nelle quali è stato possibile aumentare in tempi rapidi, nelle ore più difficili dell´emergenza, i posti letto di terapia intensiva.

Il premio consiste in una riproduzione del cavallo alato Pegaso, eletto a simbolo della Regione Toscana già a partire dalla prima legislatura, tratto, e in parte modificato, da una moneta attribuita a Benvenuto Cellini, oggi conservata al Museo nazionale del Bargello di Firenze.

 


14/09/20

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
RISANAMENTO DELLO STADIO FRANCHI
 
RISANAMENTO DELLO STADIO FRANCHI
Il Comune stanzia 1 milione e 225 mila euro

Oggi via libera della giunta ai primi 525mila euro per lavori di risanamento dello stadio Franchi ...

IL MEYER A CASA TUA
 
IL MEYER A CASA TUA
Cure domiciliari per i bambini oncologici

L’Oncoematologia del Meyer si mette in viaggio per portare cure e assistenza nelle abitazio ...

8.500 ARTIGIANI SENZA CASSA INTEGRAZIONE
 
8.500 ARTIGIANI SENZA CASSA INTEGRAZIONE
La denuncia di Cna Firenze

“Sono diventati insostenibili i ritardi con cui lo Stato trasferisce le risorse al Fondo di ...

FIRENZE E LA CRISI COVID
 
FIRENZE E LA CRISI COVID
Boom di cassa integrazione

Secondo lo studio Lab Fisac Cgil, l’area metropolitana di Firenze è uscita bene dall ...

SOSPESE LE DOMENICHE METROPOLITANE
 
SOSPESE LE DOMENICHE METROPOLITANE
Per ridurre il rischio da Covid-19

Da domenica prossima, 4 ottobre, è sospesa la Domenica metropolitana, la giornata di ingre ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.