Firenze in diretta
Firenze, Mercoledì 24 Luglio 2019 - ore 05:44
 
<strong>MOZART IN PALAZZO VECCHIO</strong>
MOZART IN PALAZZO VECCHIO
Mercoledì sera concerto gratutito

Si rinnova l’appuntamento con l’Omaggio a Mozart organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Firenze e l’Orchestra da Camera Fiorentina, in occasione dell’anniversario della morte del compositore salisburghese.

L’anno passato, alla sua prima edizione, l’evento registrò il tutto esaurito.

Mercoledì 4 dicembre le note dell’imponente “Messa di Requiem” mozartiana torneranno quindi a risuonare nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. L’inizio del concerto è fissato per le 21, ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

Oltre all’Orchestra da Camera Fiorentina e al Coro Harmonia Cantata, questa seconda edizione dell’Omaggio a Mozart vede la straordinaria partecipazione del direttore greco-americano Peter Tiboris, bacchetta di grande esperienza proveniente dalla Carnegie Hall di New York. E da trent’anni a capo delle più note formazioni internazionali, sinfoniche e liriche.

Maestro del coro è Raffaele Puccianti, mentre tra le voci soliste spicca il soprano finlandese-canadese Eliana Lappalainen, da tempo al centro di un’intensa attività a livello internazionale, a cui si affiancano il mezzo soprano Patrizia Scivoletto (già Grimgerde nella “Walkure” della Fura dels Baus al Maggio Musicale Fiorentino), il tenore Giampaolo Franconi e il baritono Paolo Pecchioli.

"La musica di Mozart - ha commentato l´assessore alla cultura Sergio Givone - troverà un perfetta location di esecuzione nel Salone dei Cinquecento, cuore della cultura e della politica fiorentina, che per una sera diventerà teatro delle note del compositore austriaco. Fa piacere che Palazzo Vecchio possa aprirsi anche a eventi originali come questo e l´amministrazione è pronta a collaborare con il maestro Giuseppe Lanzetta per iniziative analoghe che valorizzino la musica e coinvolgano i cittadini".

Composta da Mozart poco prima della scomparsa, la “Messa di Requiem” rappresenta il confronto dell’uomo con una delle sue più grandi angosce, la morte. In un canto che si eleva al cielo, si fondono - e si scontrano - così l’immagine della perdita con la potenza magnanima di Dio. Mozart, stremato dalle fatiche, lasciò l’opera incompiuta. A terminarla fu uno dei suoi allievi prediletti, Xaver Süssmayr.


02/12/13

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
FONDAZIONE PALAZZO STROZZI
 
FONDAZIONE PALAZZO STROZZI
Morbidelli è il nuovo presidente

L’Assemblea dei Sostenitori della Fondazione Palazzo Strozzi ha designato i nuovi membri de ...

LUISI SI DIMETTE DAL MAGGIO MUSICALE
 
LUISI SI DIMETTE DAL MAGGIO MUSICALE
´Scelte incomprensibili, manca la volontà di continuare´

Fabio Luisi, direttore principale del Maggio Musicale Fiorentino, si è dimesso con una let ...

CHIAROT LASCIA IL MAGGIO
 
CHIAROT LASCIA IL MAGGIO
´Imbarazzato dalla nota di Palazzo Vecchio´

Un addio ´imbarazzato´ e forse anche un po´ dispiaciuto quello di Cristiano Chi ...

VERROCCHIO, IL MAESTRO DI LEONARDO
 
VERROCCHIO, IL MAESTRO DI LEONARDO
La mostra si è chiusa con oltre 140.000 visitatori

Si è chiusa ieri Verrocchio, il maestro di Leonardo, la prima grande retrospettiva dedicat ...

QUADRO RUBATO AGLI UFFIZI
 
QUADRO RUBATO AGLI UFFIZI
Il 19 luglio torna a casa

Torna a casa ´Il vaso di fiori´ quadro dell´artista Jan van Huysum, rubato dura ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.