Firenze in diretta
Firenze, Giovedì 15 Aprile 2021 - ore 19:42
 
CASSA DI ESPANSIONE DEI RENAI
CASSA DI ESPANSIONE DEI RENAI
Al via i lavori

Partono i cantieri per la realizzazione del primo lotto della cassa di espansione dei Renai, a Signa, alle porte di Firenze, una delle opere considerate strategiche per ridurre il rischio alluvioni non solo a Signa, ma in un’ampia porzione di territorio che comprende anche Firenze, Campi Bisenzio e Sesto Fiorentino. La consegna dei lavori alla ditta che si aggiudicata la gara (costo complessivo dell’intervento 13,2 mln di euro) è avvenuta lo scorso 4 febbraio.

Oggi a Signa la conferenza stampa organizzata dalla Regione alla quale hanno partecipato il presidente Eugenio Giani, l’assessora all’ambiente Monia Monni, il sindaco di Firenze Dario Nardella, di Signa Giampiero Fossi, di Campi Bisenzio Emiliano Fossi, di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi e il presidente del Consorzio di Bonifica Medio Valdarno Marco Bottino.

La cassa di espansione dei Renai è inserita, tra le opere finalizzate alla mitigazione del rischio idraulico, nel Piano di Bacino del Fiume Arno-Stralcio Rischio Idraulico. Dopo un complesso iter, il 1 ottobre 2020 viene firmato il contratto con l’impresa appaltatrice; il 4 febbraio scorso la consegna dei lavori, che hanno una durata prevista di 1035 giorni, cioè circa 2 anni e 10 mesi.

La cassa d´espansione dei Renai, integrata all´interno del Parco dei Renai sia dal punto di vista ambientale che paesaggistico, insiste su un’area di 195 ettari per un volume massimo di invaso stimato in 11.080.000 metri cubi. La presa dell’opera idraulica si colloca nel tratto terminale del Bisenzio, dove quest´ultimo confluisce nell´Arno e ne risente prevalentemente del rigurgito. La cassa è strategica ai fini della regimazione delle piene dell´Arno ed è una delle principali tra quelle originariamente previste dal Piano di Bacino.

L’intervento, che ha un costo totale di 13,2 mln di euro, prevede anche la riprofilatura della sponda sinistra del Bisenzio e la stabilizzazione del fondo alveo, la costruzione degli argini della cassa a quota 38 metri sul livello del mare, la realizzazione dell´opera di presa del tipo a argine fusibile, il manufatto di scarico con paratoia regolabile con i relativi organi elettromeccanici e gli scarichi di esaurimento ed il collegamento dei laghi presenti nell´area.

E’ inoltre prevista la realizzazione, a quota di sicurezza, del nuovo ponte di accesso all´area, la demolizione del vecchio ponte e il rialzamento della circonvallazione di Signa. I lavori saranno realizzati con una particolare attenzione alla salvaguardia della biodiversità della fauna e della flora presenti nel Parco dei Renai e saranno condotti in modo da permettere la continuità delle attività lavorative e ricreative che normalmente sono presenti nella zona.


18/02/21

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
COVID-19: 1.168 NUOVI CASI
 
COVID-19: 1.168 NUOVI CASI
L´età media è 43 anni

In Toscana sono 212.025 i casi di positività al coronavirus, 1.168 in più rispetto ...

RUBAVA NEI CANTIERI EDILI
 
RUBAVA NEI CANTIERI EDILI
Quarantasettenne denunciato

I carabinieri di Figline Valdarno hanno denunciato un quarantasettenne perchè trovato in p ...

320 MILA MASCHERINE SEQUESTRATE
 
320 MILA MASCHERINE SEQUESTRATE
Marchio CE contraffatto

I carabinieri dei Nas di Firenze hanno sequestrato 320 mila mascherine FFP2 risultate non conform ...

SPACCIA VICINO A UNA SCUOLA
 
SPACCIA VICINO A UNA SCUOLA
Accompagnato dalla fidanzata incinta

Ieri mattina, dopo un inseguimento per le strade di Rifredi, la Polizia di Stato ha arrestato un ...

934 NUOVI POSITIVI AL CORONAVIRUS
 
934 NUOVI POSITIVI AL CORONAVIRUS
Superati i 210 mila casi in regione

Sono 934 in più rispetto a ieri i casi di positività al Coronavirus, portando in To ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.