Firenze in diretta
Firenze, Venerdì 29 Maggio 2020 - ore 09:59
 
RESTAURO DELLA PALA DI BOSCO AI FRATI
RESTAURO DELLA PALA DI BOSCO AI FRATI
Riallestimento della Sala dell´Ospizio nel Museo di San Marco

Sono ripartiti subito, non appena terminate le prescrizioni per l’emergenza Covid 19, i restauri programmati al Museo di San Marco in occasione dei 150 anni dalla sua istituzione e la grandiosa Pala di Bosco ai Frati del Beato Angelico è già stata trasferita in sicurezza nel laboratorio di restauro. La Fondazione Friends of Florence riconferma la generosa e costante collaborazione con la Direzione regionale musei della Toscana diretta da Stefano Casciu finanziando il restauro che sarà coordinato da Angelo Tartuferi, che ha assunto la direzione del museo dai primi di maggio, e sarà eseguito da Lucia Biondi. L’intero progetto, annunciato nell’ottobre scorso in occasione del ritorno nel Museo della Pala di San Marco del Beato Angelico restaurata dall’Opificio delle Pietre Dure, prevede il completo riallestimento della sala dell’Ospizio del Museo di San Marco, il vasto ambiente che accoglie, oltre alla Pala già sull’altare maggiore della chiesa domenicana, il nucleo più importante al mondo di dipinti su tavola del frate pittore che, dopo la rivoluzione di Masaccio, fu l’assoluto protagonista della pittura del primo Rinascimento fiorentino. Nuovi supporti per le opere, una nuova illuminazione, un nuovo sistema di filtraggio della luce naturale e nuovi pannelli informativi sono alcuni degli interventi progettati da Maurizio De Vita e dal suo studio per dare nuova vita e un nuovo rigoroso allestimento ad uno dei luoghi museali più emozionanti a Firenze.

“In un momento difficile come questo, lascia davvero ben sperare l’avvio del progetto di restauro della pala di Bosco ai Frati e del riallestimento della sala dell’Ospizio finanziati generosamente dai Friends of Florence. – Afferma Stefano Casciu, direttore regionale musei della Toscana, e aggiunge - Si tratta di un obbiettivo d’importanza strategica per il museo fiorentino, che condizionerà la fruizione per gli anni a venire di uno dei massimi nuclei pittorici del primo Rinascimento fiorentino. Si tratta quindi di un’occasione preziosa per il rilancio di uno dei luoghi più simbolici per la storia, l’arte e la fede della nostra città. L’operazione è stata seguita nella sua fase progettuale fino al suo recente pensionamento da Marilena Tamassia, che qui colgo l’occasione per ringraziare e salutare cordialmente. Il testimone è affidato ora nella fase realizzativa ad Angelo Tartuferi, che sono certo saprà sfruttare al meglio la sua lunga esperienza acquisita nei maggiori musei della città”.

“Siamo molto felici che al Museo di San Marco la ripartenza sia coincisa con l’avvio del restauro alla Pala di Bosco ai Frati di Beato Angelico e con il riallestimento della Sala dell’Ospizio. – Sottolinea Simonetta Brandolini d’Adda Presidente di Friends of Florence che continua - L’emergenza COVID 19 ha fatto capire a tanti quanto la cultura sia parte delle nostre vite, e della nostra identità. Durante il lock down l’arte in tutte le sue manifestazioni non solo ha tenuto unito il nostro paese, ma ha confortato tutti noi in un momento di grande crisi. Donare per conservare e trasmettere alle future generazioni è l’essenza del nostro lavoro, una missione che mai come oggi sentiamo profondamente prioritaria. Ringraziamo pertanto la Direzione regionale musei della Toscana e il Museo di San Marco per averci dato la possibilità di partecipare con il nostro progetto alla ripartenza di uno dei luoghi simbolo della cultura fiorentina e italiana”

 


20/05/20

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
ARIA DI TOMAS SARACENO
 
ARIA DI TOMAS SARACENO
Riapre al pubblico dal 1 giugno

Dopo 3 mesi di sospensione, la grande mostra di Palazzo Strozzi Tomás Saraceno. Aria &egra ...

RIAPERTO PALAZZO PITTI
 
RIAPERTO PALAZZO PITTI
Schimdt accoglie i primi visitatori

Circa una settantina di visitatori, oggi, per la prima mattinata di riapertura di Palazzo Pitti, ...

RIAPRONO I MUSEI CIVICI
 
RIAPRONO I MUSEI CIVICI
Il via dal 2 giugno, ma in modo parziale

Riaprono, seppure in questa fase iniziale in maniera parziale, i musei civici fiorentini.

LA GRANDEZZA DELL´UNIVERSO
 
LA GRANDEZZA DELL´UNIVERSO
Aperta la mostra di Giovanna Garzoni a Pitti

100 opere per la prima grande mostra dedicata alla pittrice barocca Giovanna Garzoni, amica di Ar ...

RIAPRE IL PARCO DI VILLA IL VENTAGLIO
 
RIAPRE IL PARCO DI VILLA IL VENTAGLIO
E Il Cenacolo di Sant´Apollonia

La Direzione regionale musei della Toscana, riapre da mercoledì 27 maggio 2020 il Parco di ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.