Firenze in diretta
Firenze, Giovedì 2 Luglio 2020 - ore 23:55
 
85 MILA VISITATORI ALLA MOSTRA DI GONCHAROVA
85 MILA VISITATORI ALLA MOSTRA DI GONCHAROVA
Il 99% si dichiara pienamente soddisfatto

Si è chiusa ieri a Palazzo Strozzi, Natalia Goncharova tra Gauguin, Matisse e Picasso la straordinaria retrospettiva che ha ripercorso la vita di questa artista controcorrente e la sua produzione artistica a confronto con opere di celebri artisti che sono stati per lei punti di riferimento come Paul Gauguin, Henri Matisse, Pablo Picasso, Umberto Boccioni.

Curata da Ludovica Sebregondi, Fondazione Palazzo Strozzi, Matthew Gale, Head of Displays e Natalia Sidlina, Curator, International Art, Tate Modern in quattro mesi di programmazione, la mostra ha raggiunto il traguardo di oltre 85.000 visitatori, riscuotendo allo stesso tempo un grandissimo successo di pubblico e di critica attirando fin dalla sua apertura l’attenzione della stampa con una presenza sulle principali testate locali e nazionali, per la qualità delle opere esposte, ma anche per il tema trattato.

 

Nata dalla collaborazione tra la Fondazione Palazzo Strozzi e la Tate Modern di Londra, la rassegna ha permesso di raccontare la straordinaria vivacità di un’artista originale e innovativa, vera e propria enfant terrible dell’avanguardia, attraverso un percorso di 130 opere, in prestito da importanti collezioni e istituti nazionali e internazionali.

 

Dall´analisi sui visitatori emerge un altissimo gradimento, con il 99% del pubblico che si dichiara pienamente soddisfatto dell’esperienza. Anche in occasione di questa mostra si evidenzia la forte presenza di pubblico femminile che supera il 70% del totale visitatori e quella del pubblico under 30 che si assesta al 30%. Preminente la partecipazione del pubblico locale, che raggiunge il 45% del totale dei visitatori seguita in ordine percentuale dal pubblico turista 34% e dal pubblico escursionista 22% (in visita a Firenze per una sola giornata). Altro indicatore significativo è la percentuale del pubblico fidelizzato e la sua volontà di ritorno: il 70% del totale visitatori dichiara di aver già visitato in passato delle mostre a Palazzo Strozzi e il 98% di loro dichiara di voler tornare in occasione di mostre future. Il dato è particolarmente interessante in quanto mette in evidenza i risultati di un processo di fidelizzazione che Palazzo Strozzi ha alimentato negli anni in parallelo al processo di allargamento e diversificazione dell’utenza.

Le attività legate alla mostra hanno registrato una grande partecipazione. I gruppi che hanno visitato la mostra sono stati in totale 852, contribuendo con circa 18.750 presenze; ben 455 sono stati i gruppi di adulti per un totale di circa 10.000 visitatori e, di questi 3000 hanno seguito le visite guidate organizzate dalla Fondazione. Oltre 397 sono state le classi delle scuole provenienti da tutta Italia, per un totale di circa 9500 studenti che hanno visitato la mostra e aderito alle iniziative della Fondazione. Nello stesso periodo sono stati avviati i progetti annuali nelle scuole della Toscana (Educare al presente e Vagabondi efficaci) che coinvolgeranno entro la fine dell’anno scolastico 75 classi.

Grande successo anche per i laboratori dedicati alle famiglie (a Palazzo Strozzi, nelle biblioteche di Firenze e al Mercato Centrale), che hanno visto la partecipazione di circa 600 persone, così come per i materiali interpretativi di supporto alla visita Kit Famiglie e Il Kit Disegno, che hanno visto il coinvolgimento di 1200 persone. I progetti educativi per adulti (Pausa d’arte e La scuola dell’arte), hanno coinvolto più di 200 persone. È confermato l’impegno e il successo della Fondazione Palazzo Strozzi per rendere le proprie mostre sempre più accessibili attraverso la realizzazione di numerosi progetti. A più voci per persone con Alzheimer, Sfumature per ragazzi e ragazze con disturbi dello spettro autistico, Connessioni per disabilità intellettive e disagio psichico, e Corpo libero un percorso di danza dedicato all’inclusione delle persone con Parkinson hanno raggiunto 800 presenze.

 


13/01/20

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
GLI UFFIZI E LA CULTURA NERA
 
GLI UFFIZI E LA CULTURA NERA
Il racconto dei dipinti con protagonisti africani

Nelle Gallerie degli Uffizi, tra i quadri rinascimentali e barocchi, batte anche un cuore african ...

RIAPRONO ORSANMICHELE E BARGELLO
 
RIAPRONO ORSANMICHELE E BARGELLO
Dal 4 luglio

Prosegue il piano di progressiva riapertura al pubblico dei Musei del Bargello: dopo Palazzo Dava ...

QUASI 8.500 VISITATORI AGLI UFFIZI
 
QUASI 8.500 VISITATORI AGLI UFFIZI
I numeri del primo fine settimana di apertura

Oltre 8000 visitatori nel primo weekend di riapertura delle Gallerie degli Uffizi.

Sono s ...

IL PRIMO GIORNO DEI MUSEI CIVICI
 
IL PRIMO GIORNO DEI MUSEI CIVICI
300 i visitatori 

Il 2 giugno, preview dell’apertura dei primi tre musei civici dopo la pandemia, sono state ...

RIAPRE IL PARCO DI PRATOLINO
 
RIAPRE IL PARCO DI PRATOLINO
Dal 6 giugno al 25 ottobre

La Città Metropolitana di Firenze ha disposto l´apertura al pubblico del Parco Medic ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.