Firenze in diretta
Firenze, Martedì 10 Dicembre 2019 - ore 18:27
 
PEGASO D´ORO A VIRZI´
PEGASO D´ORO A VIRZI´
´Un premio che arriva dalla mia gente´

"E´ un premio bellissimo, perché viene dalla Toscana, dalla mia gente. E´ la risposta a quella promessa segreta che avevo fatto sul treno che mi portava a Roma: io andrò laggiù e vi racconterò. In questo modo voi mi dite grazie. E io ringrazio voi". Sono queste le prime parole che il regista Paolo Virzì ha pronunciato ricevendo il Pegaso d´oro, il massimo riconoscimento della Regione Toscana, dalle mani del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi.

Nel ricevere il riconoscimento al teatro della Compagnia di Firenze il regista di film come "Ovosodo", "La prima cosa bella", "Il capitale umano", "Ella & John" ha voluto rappresentare la forza del suo legame con la terra. "E´ come se questo premio chiudesse il cerchio di quella sfida un po´ folle che avevo fatto a 21 anni andandomene via da Livorno. Avevo il desiderio di raccontare il dolore, la sofferenza della mia gente. E nel farlo ho portato con me quegli strumenti che sento di poter condividere con la gente di Toscana: il sentimento dell´ironia, uno sguardo sulle cose che marcia a braccetto con l´irriverenza, il gusto della burla anche di fronte agli eventi più drammatici".

Questa capacità di raccontare le fatiche della gente è stata sottolineata anche dal presidente della Regione Rossi nell´intervento che ha preceduto la consegna del premio. "Nei suoi film – ha detto – Virzì ha parlato di noi. Ha parlato delle questioni sociali, dei problemi umani, ha avuto grandi capacità di analisi dei cambiamenti delle persone. Ci ha permesso di identificarci. Nei suoi film c´è una capacità di rendere bene il dolore e la sofferenza delle persone, ma anche di come la comunità, e per comunità si intendono sia la rete familiare, che i volontari che le istituzioni, sia in grado di alleviare la sofferenza e quindi di condividerla. In un momento in cui si parla della necessità di un rapporto col popolo, il suo tratto è stato quello di mantenere sempre questo rapporto, di riuscire ad avere un linguaggio universale ed essere per questo amato da tante persone. Ecco il senso di fondo di questo premio: Virzì è un grande intellettuale della Toscana che non ha mai lasciato il popolo".

Nella breve conferenza stampa che ha seguito la consegna, il regista ha voluto ribadire il valore di riconoscimento anche in relazione al simbolo: "Il Pegaso è quell´animale selvaggio e coraggioso che vola: per me è come un incoraggiamento, è come se mi dicesse: prova a volare ancora un po´. E in fondo è proprio questo il compito degli artisti, degli artigiani del racconto: provare a prendere le cose, anche pesanti, della vita e provare a farle volare e diffondere, dando volto e voce alle tante storie che non ce l´hanno".

C´è quindi una missione importante nel raccontare, che non è solo artistica, ma anche, per il regista, civile e politica: "In un momento così difficile dove prevalgono le paure, le chiusure, le frontiere, la conoscenza delle storie, il racconto della vita delle persone, sono la possibile ricetta per salvarlo questo pianeta e per poterci vivere pacificamente tutti insieme".


27/11/19

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
I CIELI DEL RINASCIMENTO
 
I CIELI DEL RINASCIMENTO
In mostra per la prima volta agli Uffizi

Il soffitto metafora del cielo. Forme quadrate, rettangolari o ottagonali tutte riccamente decora ...

NUOVA BIGLIETTERIA PER IL MAGGIO
 
NUOVA BIGLIETTERIA PER IL MAGGIO
Fino a Natale punto vendita temporaneo alla stazione SMN

Durante il periodo pre-natalizio, dal 9 al 23 dicembre 2019, il Maggio Musicale Fiorentino apre u ...

UN PIANOFORTE IN PALAZZO VECCHIO
 
UN PIANOFORTE IN PALAZZO VECCHIO
Sarà a disposizione dei visitatori

Da oggi nel Cortile della Dogana di Palazzo Vecchio è presente un pianoforte a disposizion ...

PORTA SUD DEL BATTISTERO
 
PORTA SUD DEL BATTISTERO
Visibile nel Museo dell´Opera del Duomo

E’ terminato il restauro della più antica delle tre monumentali Porte in bronzo e or ...

IL MUSEO DEGLI INNOCENTI SI RINNOVA
 
IL MUSEO DEGLI INNOCENTI SI RINNOVA
La storia sceglie il futuro

A poco più di tre anni dall’inaugurazione e in occasione del Seicentenario dell´Isti ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.