Firenze in diretta
Firenze, Sabato 23 Novembre 2019 - ore 00:22
 
IN 400 PER LA BEKAERT
IN 400 PER LA BEKAERT
La vicinanza della comunità ai lavoratori

C’erano 400 persone, tra cittadini e rappresentanti delle istituzioni locali, al Cinema Nuovo di Figline, dove il Comune di Figline e Incisa Valdarno ha organizzato un incontro pubblico per sostenere i lavoratori Bekaert. Presenti le organizzazioni sindacali, la Sindaca Giulia Mugnai, il Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, la Presidente del Consiglio comunale, Silvia Fossati, e i capigruppo del Consiglio Comunale di Figline e Incisa Valdarno Umberto Ciucchi (Figline e Incisa in Comune), Lorenzo Naimi (M5S), Laura Orpelli (PD e Sì per Figline e Incisa), Silvio Pittori (Lega Figline e Incisa) e Cristina Simoni (Gruppo consiliare liste civiche per Figline e Incisa Valdarno).

A quasi tre mesi dall’ultimo incontro sulla vertenza Bekaert, che si è tenuto a Roma al Ministero dello Sviluppo economico lo scorso 17 luglio, e in vista del prossimo convocato per giovedì 24 ottobre, l’obiettivo è tenere alta l’attenzione sullo stabilimento figlinese, dal momento che il prossimo 31 dicembre per i 220 lavoratori non ancora ricollocati scadrà la cassa integrazione.

Nel corso della serata le Istituzioni e i sindacati, uniti, hanno chiesto il prolungamento della cassa integrazione. Il Presidente Enrico Rossi, inoltre, ha sottolineato la necessità di fare chiarezza sulla vicenda al prossimo tavolo ministeriale, oltre che di continuare a supportare i lavoratori in questa battaglia finalizzata a realizzare il progetto di reindustrializzazione del loro stabilimento.

“Per noi era fondamentale dimostrare che c’è tutto un territorio che non si arrende e che continua a chiedere la reindustrializzazione del sito produttivo. Al Ministero ribadiremo proprio questo, giovedì prossimo: che venga fuori il nome di almeno un soggetto che vuole investire qui a Figline, che ci venga fornito un piano industriale concreto e che, per consentirlo, siano individuati i corretti ammortizzatori sociali. Non possiamo assolutamente permetterci di vedere cancellati 318 posti di lavoro e tutto un indotto, perché significa non solo cancellare un pezzo di storia ma anche il nostro futuro. Ieri sera ci siamo uniti, tutti insieme, per dire ai lavoratori che quell’abbraccio che un’intera comunità ha voluto dargli durante la manifestazione del 29 giugno 2018, in cui in piazza Ficino e in corteo per le vie del centro sono scese oltre 5000 persone, resta ancora forte e saldo e che nessuno accetterà di vedere la fabbrica vuota e inattiva, com’è in questi giorni.”


18/10/19

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
CONTINUA L´OPERAZIONE ARLECCHINO
 
CONTINUA L´OPERAZIONE ARLECCHINO
Altre due persone denunciate 

Nuova puntata dell’operazione “Arlecchino” contro lo scarico abusivo di rifiuti ...

INSETTI NEL PIATTO DELLA MENSA
 
INSETTI NEL PIATTO DELLA MENSA
L´assessora Funaro: ´Saremo durissimi´

Un ragno e un baco sono stati trovati nei piatti serviti ieri alla mensa della scuola primaria Ba ...

NEONATA TROVATA MORTA
 
NEONATA TROVATA MORTA
Era viva quando è nata

La neonata trovata morta il 19 novembre chiusa in una borsa accanto alla farmacia di via San Mart ...

CONTROLLI SULLA FIRENZE-SIENA
 
CONTROLLI SULLA FIRENZE-SIENA
40 multe per eccesso di velocità

Ieri mattina, 40 automobilisti sono stati sorpresi nel territorio di San Casciano mentre guidavan ...

URINA NEL CORTILE DI PALAZZO VECCHIO
 
URINA NEL CORTILE DI PALAZZO VECCHIO
Multa per un turista sessantaseienne

Si è giustificato dichiarando alla Polizia Municipale di soffrire di prostatite. Ma questo ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.