Firenze in diretta
Firenze, Venerdì 15 Novembre 2019 - ore 09:43
 
CHIAVI DELLA CITTA´ A RICHARD GERE
CHIAVI DELLA CITTA´ A RICHARD GERE
´Sono commosso, tornerò presto´

Richard Gere, attore e attivista statunitense impegnato nella difesa dei diritti umani, come ha dimostrato lo scorso agosto quando si è recato a Lampedusa, ha ricevuto le Chiavi della città di Firenze. La cerimonia di consegna da parte del sindaco Dario Nardella si è tenuta questa sera nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, alla presenza di assessori e consiglieri comunali.

Il riconoscimento è stato deciso “per la solidarietà che ha concretamente e pacificamente dimostrato nei confronti di coloro che soffrono, relegati ai margini della società e per il suo impegno trentennale in difesa dei diritti umani fondamentali, della libertà di pensiero e religiosa".

“Firenze ringrazia Richard Gere per il suo impegno attraverso la Fondazione che porta il suo nome - ha detto il sindaco Nardella -, a favore dei più deboli, dei poveri, delle persone svantaggiate e dei diritti fondamentali come la libertà”.

La cerimonia di consegna a Richard Gere della riproduzione fedele delle chiavi delle antiche porte di Firenze si è aperta con i saluti istituzionali del presidente del Consiglio comunale Luca Milani. A seguire l’intervento del direttore del Migration Policy Center dell’EUI professor Andrew Geddes e il dialogo tra il sindaco Dario Nardella e l’attore Richard Gere moderato dalla giornalista Eva Giovannini, che ha condotto la serata.

Prima dell’inizio della cerimonia il sindaco Dario Nardella ha ricevuto Richard Gere nella Sala di Clemente VII, dove l’attore americano ha lasciato un messaggio sul libro d’onore, ringraziando la città per il riconoscimento.

Questa alcune delle sue dichiarazioni: "Sono profondamente commosso da questo riconoscimento, vi ringrazio e conto di tornare ancora perché ci sono tante cose da fare insieme a questa città".

"Mi interesso poco alla politica e moltissimo agli esseri umani. Come americano - afferma dopo una domanda sul conflitto siriano - mi vergogno molto di quello che sta accadendo in Siria. Il rispetto per gli esseri viventi è più importante di ogni altra cosa e ci riguarda tutti".


15/10/19

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
OMAGGIO A BUD E TERENCE
 
OMAGGIO A BUD E TERENCE
Cena e film western a Bagno a Ripoli

Il pistolero Trinità, reduce da una fuga nel deserto, si rifugia in uno squallido saloon. ...

53° ANNIVERSARIO DELL´ALLUVIONE
 
53° ANNIVERSARIO DELL´ALLUVIONE
La mostra e gli interventi sull´Arno

Firenze e la Toscana non dimenticano l´alluvione del ´66 ma soprattutto non vogliono ...

LA CITTAŽ RICORDA LŽALLUVIONE
 
LA CITTAŽ RICORDA LŽALLUVIONE
Le cerimonie in programma per lunedì 4 novembre

Lunedì prossimo, 4 novembre, la città di Firenze ricorderà il tragico evento ...

MONETA CELEBRATIVA PER SANTA MARIA DEL FIORE
 
MONETA CELEBRATIVA PER SANTA MARIA DEL FIORE
Presentata nella Sala Brunelleschi

L’Opera di Santa Maria del Fiore e il Poligrafico e Zecca dello Stato hanno presentato ques ...

ZEFFIRELLI E LŽALLUVIONE
 
ZEFFIRELLI E LŽALLUVIONE
Il 2 novembre sarà proiettato il suo documentario

In occasione del 53° anniversario dell’alluvione che devastò Firenze nel 1966, i ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date unŽocchiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITAŽ DŽALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.