Firenze in diretta
Firenze, Sabato 21 Settembre 2019 - ore 20:21
 
SALA INTITOLATA ALLA DOTTORESSA MATTOLINI
SALA INTITOLATA ALLA DOTTORESSA MATTOLINI
Il ricordo dei colleghi del San Giovanni di Dio

In data 8 marzo, in occasione della festa del San Giovanni di Dio, è stata intitolata la sala riunioni del Laboratorio di Analisi del presidio di Torregalli alla dottoressa Fabrizia Mattolini, prematuramente scomparsa nel dicembre scorso. La dottoressa aveva diretto con competenza e dedizione la professione medica fin dagli anni della specializzazione arrivando a ricoprire il ruolo prima di direttore facente funzione del Laboratorio Analisi Chimico Cliniche dell’Ospedale San Giovanni di Dio della allora ASL 10 di Firenze e successivamente di direttore della Patologia Clinica sempre dell´Ospedale San Giovanni di Dio di Firenze, dell’Azienda USL Toscana Centro.

I colleghi del Laboratorio di Patologia Clinica e Immunoallergologia hanno voluto ricordarla in una sentita lettera, dove emergono chiaramente le sue doti professionali e la sua grande umanità sempre attenta ai bisogni degli altri - “…se ne è andata via in punta dei piedi lavorando con la consueta dedizione fino a poche settimane prima di lasciarci. Fabrizia ha lasciato un vuoto incolmabile in tutti noi che abbiamo avuto la fortuna di conoscerla. La sua grande eredità per noi tutti e´ l´importanza dell´umanità e dei valori umani nel ricordo del suo sorriso che resta indelebile nei nostri cuori. Con grande umiltà ci ha insegnato a volerci bene in modo semplice e vero.”

“Il Laboratorio – scrivono ancora i colleghi di Patologia Clinica e Immunoallergologia.– era per lei un po’ una seconda casa come per tutti quelli che amano il proprio lavoro. Le sue doti professionali e la sua grande umanità sempre attenta ai bisogni degli altri le hanno permesso di interpretare pienamente il ruolo di medico di laboratorio conciliandolo con le responsabilità di direzione della Struttura. Una figura che è diventata punto di riferimento per i pazienti con patologie coagulative e sostegno per i colleghi che a lei facevano riferimento in consulenza. La sua dolcezza, la sua umanità e il suo fare scherzoso hanno sempre caratterizzato i suoi rapporti con i colleghi e con i pazienti entrando cosi’ in maniera profonda e unica nel cuore di noi tutti. Per questo sono tante le persone che le hanno voluto bene e che continueranno a ricordarla con affetto”.


12/03/19

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
RINASCE IL GIARDINO DI CARRAIA
 
RINASCE IL GIARDINO DI CARRAIA
Le iniziative di cittadinanza attiva

Un giardino per tutti a San Niccolò. Partono le iniziative di cittadinanza attiva per far ...

OPERAZIONE RASTRELLIERE PULITE
 
OPERAZIONE RASTRELLIERE PULITE
Interventi nel Quartiere 2

Lunedì 23 settembre è in programma la seconda puntata dell’operazione “ ...

ANIMALI AL PARCO DEL NETO
 
ANIMALI AL PARCO DEL NETO
Il veterinario spiega come comportarsi

Cosa mangiano e quali abitudini hanno gli animali presenti al parco del Neto? Sarà un espe ...

SVASTICA DAVANTI AL MUSEO NOVECENTO
 
SVASTICA DAVANTI AL MUSEO NOVECENTO
La condanna del sindaco e dell´assessore Sacchi

Una svastica è stata incisa sui gradini del Museo Novecento, proprio vicino a una lapide c ...

DICIANNOVENNE CADE DA UNA TERRAZZA
 
DICIANNOVENNE CADE DA UNA TERRAZZA
Ricoverato in gravi condizioni in ospedale

Un diciannovenne inglese è caduto da un terrazzino in una corte interna in via San Gallo e ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.