Firenze in diretta
Firenze, Domenica 18 Agosto 2019 - ore 11:59
 
INCHIESTA SU CAREGGI
INCHIESTA SU CAREGGI
Rossi risponde alla ministra Giulia Grillo

L´inchiesta sulla concorsopoli all´ospedale di Careggi è in corso con vari professionisti che sono stati chiamati in causa dall´autorità giudiziaria per presunte irregolarità nell´assegnazione delle cattedre. 

In attesa della verità giudiziaria però è scoppiata una querele politica tra la ministra della Sanità, Giulia Grillo e il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, con un botta e risposta su Facebook.

A innescare la polemica la ministra Grillo che ha postato sul suo profilo queste parole: ´Il vaso di Pandora scoperchiato a Firenze è l´ennesima riprova che anche dove la sanità funziona non si può mai abbassare la guardia sulla legalità, il merito e la trasparenza nelle nomine e nei concorsi.

Ora le indagini faranno chiarezza, ma il quadro che viene fuori è sconfortante e segnala un´emergenza etica a tutti i livelli e la necessità di un´assunzione di responsabilità da parte di chi ha chiuso gli occhi davanti a tanto malcostume.´

A stretto giro di posta è arrivata la replica del presidente Rossi che ha scritto: ´Quanto a Careggi vorrei rassicurare la ministra Grillo. Parlare di ‘emergenza etica´, come lei fa, è francamente esagerato e offensivo per la stragrande maggioranza; migliaia di lavoratori, onesti e capaci, di una grande azienda ospedaliera e universitaria che, per qualità e quantità dei servizi al cittadino, è al top della sanità italiana.

Prendere spunto da un´inchiesta per esprimere giudizi generali è sbagliato e rischia di sollevare soltanto demagogici polveroni politici. Che la magistratura faccia il suo lavoro e che la politica rispetti il lavoro degli altri senza strumentalizzazioni, senza generalizzazioni e senza esprimere sentenze che ancora non sono state emesse e che spetta ad altri pronunciare.

Altro conto, ovviamente, è ragionare su misure di controllo e di gestione per garantire la massima trasparenza e migliorare la correttezza dei comportamenti. Ma questa è diverso dal gettare fango indifferentemente: che è cosa assai inappropriata per un ministro.´

Sara Aldobrandi


04/03/19

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
ACCADEMIA ACCORPATA AGLI UFFIZI
 
ACCADEMIA ACCORPATA AGLI UFFIZI
Nardella: ´Avvilente per Firenze´

Il ministro Bonisoli ha firmato il decreto che sancisce la fine dell´autonomia dell´A ...

DISAGI PER IL PROLIFERARE DELL´ALTA VELOCITA´
 
DISAGI PER IL PROLIFERARE DELL´ALTA VELOCITA´
L´assessore Ceccarelli scrive al ministro Toninelli

L´assessore Ceccarelli ha scritto una lettera al ministro dei trasporti Toninelli per porre ...

SENTENZA TAR SULL´AEROPORTO
 
SENTENZA TAR SULL´AEROPORTO
Regione e Comune di Firenze ricorrono al Consiglio di Stato

Il presidente Enrico Rossi annuncia il ricorso della Regione Toscana al Consiglio di Stato contro ...

TOSCANA: 8 MILIARDI PER LO SVILUPPO
 
TOSCANA: 8 MILIARDI PER LO SVILUPPO
Serviranno per creare nuovi posti di lavoro

Sono oltre 8 i miliardi di investimenti pronti per essere impiegati in Toscana. Tre di questi der ...

PROIETTILE INDIRIZZATO A SALVINI
 
PROIETTILE INDIRIZZATO A SALVINI
Trovato alle poste di Sesto Fiorentino

Un proiettile calibro 22 è stato trovato, avvolto in carta stagnola, in un plico indirizza ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.