Firenze in diretta
Firenze, Domenica 17 Febbraio 2019 - ore 07:51
 
GIORNO DEL RICORDO
GIORNO DEL RICORDO
Rossi: ŽSolo un progetto europeo può evitare questi disastriŽ

"Solo un rinnovato e credibile progetto europeo, sostanziato di valori e in grado di affrontare e lenire i dolori del Novecento, può aiutarci ad evitare nuovi e possibili disastri. Occorre rammentarlo oggi, mentre si ricordano le vittime delle foibe e lŽesodo dallŽIstria e dalla Dalmazia, rifiutando letture parziali e tese a legittimare nuovi nazionalismi e divisioni. La memoria delle vittime deve renderci consapevoli e responsabili, deve esortarci a costruire identità che si fondino non su esclusioni ed espulsioni ma sulla ricerca di un futuro comune".

Con queste parole il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha concluso lŽintervento che ha svolto oggi in Consiglio regionale in occasione della seduta straordinaria dellŽAssemblea toscana dedicata al Giorno del ricordo, istituito con legge nel marzo 2004 su iniziativa dellŽallora presidente della Repubblica italiana, Carlo Azeglio Ciampi, allo scopo di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dellŽesodo degli istriani, dei fiumani e dei dalmati di nazionalità italiana dalle loro terre durante la seconda guerra mondiale e nellŽimmediato secondo dopoguerra.

"La pace si costruisce attraverso la verità, bisogna pertanto proseguire senza negazionismo", ha aggiunto il presidente Rossi. "Il quadro di cui parliamo è quello della fine della seconda guerra e del confine orientale. La tragedia delle foibe vide un giustizialismo sommario. Il governo jugoslavo del maresciallo Tito stava cercando di costruire unŽidentità nazionale che coincideva con lŽaffermazione, in Jugoslavia, del movimento comunista. LŽapice della tragedia si ebbe nella primavera del Ž45. Ci fu una vera e propria pulizia etnica anti-italiana. Togliatti ebbe parole dure contro gli istriani. Eppure, in quello stesso periodo, ci furono voci e comportamenti di dissenso molto importanti anche allŽinterno della sinistra e degli stessi comunisti italiani. In Toscana, a Livorno, ci furono straordinari esempi di accoglienza. Oltre mille profughi furono accolti nella sola Livorno, al Calambrone e nel quartiere delle Sorgenti, in una città che dai comunisti era amministrata".

Il presidente della Regione, nel ricordare che "solo dal Ž43 al Ž45 furono uccisi, come vittime innocenti, molte migliaia di italiani" e che in seguito "furono spinti allŽesodo circa 350 mila persone di origine italiana", ha evidenziato che alla base di drammi come quello delle foibe "vi è la grande semplificazione che ha distrutto il patrimonio europeo costruito sulla diversità di lingue, culture e tradizioni, immolando questa ricchezza sullŽaltare dellŽideologia del nazionalismo esclusivo ed aggressivo". Per questo, secondo Rossi, un rinnovato e credibile progetto dŽEuropa è necessario per costruire un futuro senza divisioni e senza conflitti.

"A me piacque che nel 2011 la bandiera slovena sventolò al Quirinale accanto a quella italiana in occasione dellŽincontro tra i due capi di Stato", ha detto ancora ricordando lŽincontro, nel gennaio 2011, tra lŽallora presidente italiano Giorgio Napolitano e il suo omologo sloveno Danilo Türk.

"La pace ed i rapporti amichevoli con la Slovenia e la Croazia non possono prescindere dal riconoscimento reciproico delle verità", ha precisato Rossi.


12/02/19

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
I SUBSONICA AL MANDELA FORUM
 
I SUBSONICA AL MANDELA FORUM
Sabato 23 febbraio con Ž8 TourŽ

Dopo aver attraversato i club di tutta Europa con l’“European reBoot 2018”, i S ...

CHIAVI DELLA CITTAŽ A SELLO HATANG
 
CHIAVI DELLA CITTAŽ A SELLO HATANG
Amministratore della Nelson Mandela Foundation

L’amministratore delegato della Nelson Mandela Foundation, Sello Hatang, ha ricevuto oggi l ...

TORNA LA PARTITA DELLŽASSEDIO
 
TORNA LA PARTITA DELLŽASSEDIO
Domenica in piazza Santa Croce

Domenica 17 febbraio torna in piazza Santa Croce la partita dell’Assedio. L’appuntame ...

600 ANNI DELL´ISTUTUTO DEGLI INNOCENTI
 
600 ANNI DELL´ISTUTUTO DEGLI INNOCENTI
Mattarella alla cerimonia inaugurale

"Sono davvero felice di essere qui oggi, alla presenza del Presidente della Repubblica, in occasi ...

INAUGURATA LA LINEA T2 DELLA TRAMVIA
 
INAUGURATA LA LINEA T2 DELLA TRAMVIA
Corse gratuite per due settimane

E´ stata inaugurata la linea T2 della tramvia alla presenza del presidente della Repubblica ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date unŽocchiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITAŽ DŽALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.