Firenze in diretta
Firenze, Domenica 17 Febbraio 2019 - ore 07:52
 
SOFFITTO DELLA SALA DEGLI ELEMENTI
SOFFITTO DELLA SALA DEGLI ELEMENTI
Torna parzialmente visibile dopo il restauro

Dopo mesi di ponteggi, a poco a poco si svela il soffitto della Sala degli Elementi di Palazzo Vecchio: il restauro è iniziato nel 2017 e terminerà a primavera prossima. I lavori, che hanno lasciato fruibile la Sala pur con un percorso parziale, hanno già svelato colori e particolari originali delle pareti e a breve sarà completamente rimesso a nuovo anche il soffitto. Il restauro ha ricevuto il finanziamento dalla Fondazione Giulio e Giovanna Sacchetti Onlus per oltre 800 mila euro ed è inserito nel progetto Flic (Florence I care) che coinvolge i privati nel restauro dei beni culturali cittadini.

Il restauro si è composto da due fasi: è iniziato dalle pareti (costo 475 mila euro) e poi è proseguito sul soffitto (345 mila euro) grazie alla sensibilità della Fondazione. I restauratori hanno provveduto a operazioni di pulitura, stuccatura, riparazione di fessurazioni e distacchi di materiale, recupero dei colori originali e delle decorazioni delle parti lignee. L’ultimo restauro completo della Sala risaliva agli anni Sessanta.

“Finalmente – ha affermato il sindaco Dario Nardella – stiamo per riportare a tutta la sua bellezza una sala maestosa e preziosa che apre il Quartiere degli Elementi e che si affaccia sulla Terrazza di Saturno. Il museo di Palazzo Vecchio è da alcuni anni al centro di un diffuso progetto di valorizzazione che punta ad allargare la superficie museale, ad aumentare i servizi al pubblico e a recuperare gli ambienti di pregio. Ringraziamo sentitamente Giovanna Sacchetti, presidente della Fondazione Giulio e Giovanna Sacchetti Onlus, che ha reso possibile questo restauro”.

Istituita nel 2013, la Fondazione Giulio e Giovanna Sacchetti dà seguito, attraverso erogazioni liberali, agli interessi condivisi dai marchesi Giulio e Giovanna Sacchetti nel corso della loro vita in comune, a cominciare dalla tutela e del restauro dei beni storici, culturali e artistici.

Il Quartiere degli Elementi consiste in cinque grandi stanze e due loggiati. Cosimo I ne commissionò originariamente la realizzazione a Battista del Tasso, ma alla sua morte le decorazioni furono portate a termine da Vasari e bottega, soprattutto da Cristofano Gherardi detto il Doceno e Marco da Faenza. Le pareti della Sala degli Elementi sono decorate con affreschi allegorici, Acqua (Nascita di Venere), Terra (Primizie della Terra offerte e Saturno), Fuoco (Fucina di Vulcano), e il soffitto è decorato con l´allegoria dell´Aria, con al centro Saturno che mutila il cielo, mentre tra le finestre sono affrescati Mercurio e Plutone. Il camino fu disegnato dall´Ammannati.


02/02/19

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
PROROGATA LA MOSTRA DI BANKSY
 
PROROGATA LA MOSTRA DI BANKSY
In Palazzo Medici Riccardi fino al 24 marzo

Prorogata fino al 24 marzo 2019 la mostra di opere dell´artista noto come Banksy, in corso a Pala ...

I 96 ANNI DI ZEFFIRELLI
 
I 96 ANNI DI ZEFFIRELLI
Tutte le iniziative della sua Fondazione

Il prossimo martedì 12 febbraio Franco Zeffirelli compie 96 anni d’età. Per c ...

SAN VALENTINO AL MUSEO DEL NOVECENTO
 
SAN VALENTINO AL MUSEO DEL NOVECENTO
Tre appuntamenti per riflettere

Un San Valentino speciale quello che va in scena giovedì 14 febbraio al Museo Novecento di ...

AGLI UFFIZI ARRIVA GORMLEY
 
AGLI UFFIZI ARRIVA GORMLEY
Due opere precedono la mostra del 26 febbraio

Due opere di Antony Gormley sono installate, da oggi, al secondo piano degli Uffizi, mimetizzate ...

MONITORAGGIO INTERNO DEL DUOMO
 
MONITORAGGIO INTERNO DEL DUOMO
Restauratori acrobati controllano la Cupola

Sono in corso i lavori di monitoraggio delle pareti interne del Duomo di Firenze per verificarne ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.