Firenze in diretta
Firenze, Domenica 17 Febbraio 2019 - ore 07:55
 
SMALTIVANO IRREGOLARMENTE TONER ESAUSTI
SMALTIVANO IRREGOLARMENTE TONER ESAUSTI
Denunciati titolari di due ditte

Stoccavano e smaltivano irregolarmente i toner esausti di stampanti e fotocopiatrici invece di trattarli come rifiuti speciali pericolosi, ma sono stati scoperti dalla Municipale di Firenze che li ha denunciati.

Tutto ha inizio ai primi di dicembre 2018, quando una mattina una pattuglia del distaccamento dell’Isolotto, transitando da via Simone Martini, ha notato alcuni oggetti abbandonati all’esterno dei cassonetti dei rifiuti. Si trattava di ben 35 pezzi tra toner esausti e tamburi per stampanti. All’interno della scatola che conteneva il materiale è stato trovato un documento di trasporto intestato ad una società di manutenzione, riparazione e noleggio macchine da ufficio con sede a Prato e che aveva come destinataria un’altra società.

I materiali, considerati rifiuti speciali e pericolosi per l’ambiente, sono stati sottoposti a sequestro penale probatorio a carico di persona da identificare. Dopo qualche giorno di accertamenti, gli agenti hanno constatato che tale azienda fornisce il servizio di ritiro di toner esausti per poi depositarli presso la propria sede di Prato. L’azienda poi distribuiva ai clienti le cartucce nuove tramite documento di trasporto, mentre quelle esauste venivano stoccate in scatole e trasportate, sempre con documento di trasporto, ad un’altra azienda con sede a Scandicci che le ritirava per la rigenerazione e che stoccava il materiale su alcuni bancali sotto una tettoia.

Gli agenti dell’Isolotto, chiedendo la collaborazione dei colleghi di Scandicci, sono andati alla sede operativa della ditta di Scandicci che stoccava i toner e hanno verificato effettivamente la presenza del materiale pericoloso posto all’interno di 17 scatole, sotto una tettoia adibita a posto auto coperto dietro la palazzina. Le pattuglie hanno quindi posto il materiale sotto sequestro probatorio a carico del titolare della ditta, un 65enne fiorentino, poiché effettuava attività di stoccaggio e deposito di rifiuti speciali privo delle prescritte autorizzazioni ed effettuando inoltre il deposito incontrollato presso la propria azienda, in quanto non rispondente ai requisiti del Testo Unico dell’Ambiente. Inoltre l’uomo eseguiva la raccolta del materiale senza compiere alcuna formalità prevista dal Testo Unico, come la tenuta di registri di carico e scarico e senza effettuare la dichiarazione annuale al competente catasto dei rifiuti. Allo stesso modo, il titolare della società di Prato, un 63enne della stessa città, effettuava la consegna dei propri rifiuti assimilandoli fittiziamente a materiale di vendita e quindi conferendoli a soggetto non autorizzato allo smaltimento, violando anch’egli il Testo Unico e concorrendo così nel reato di abbandono e deposito incontrollato. I due titolari sono stati quindi denunciati per abbandono e deposito incontrollato di rifiuti pericolosi da parte di titolare di impresa in concorso e il titolare dell’azienda di Scandicci per attività di gestione rifiuti privo di iscrizione all’albo dei Gestori Rifiuti


19/01/19

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
RISSA PER UN PARCHEGGIO
 
RISSA PER UN PARCHEGGIO
Denunciate sette persone

Ieri pomeriggio intorno alle 18 è scoppiata una rissa tra sette persone in via Volterrana ...

PESTAGGIO IN PIAZZA DEI CIOMPI
 
PESTAGGIO IN PIAZZA DEI CIOMPI
Accusa di tentato omicidio per il minorenne

Il sedicenne che era stato fermato subito dopo l´aggressione in piazza dei Ciompi ai danni ...

FURGONE RUBATO RITROVATO GRAZIE AI SOCIAL
 
FURGONE RUBATO RITROVATO GRAZIE AI SOCIAL
Era carico di diversa refurtiva

Aveva letto sui social l’appello di un uomo a cui era stato rubato il furgone sotto casa su ...

INCENDIO IN UN CANNETO
 
INCENDIO IN UN CANNETO
Muore un ottantunenne

I Vigili del Fuoco del Comando di Firenze, distaccamento di Petrazzi, sono intervenuti ieri a Cas ...

UCCISE I VICINI CON UNA PISTOLA
 
UCCISE I VICINI CON UNA PISTOLA
´E´ sano di mente´

Fabrizio Barna, il cinquantatreenne disoccupato che uccise i vicini di casa a colpi di pistola, & ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.