Firenze in diretta
Firenze, Giovedì 21 Marzo 2019 - ore 03:19
 
CINQUECENTENARIO DELLA NASCITA DI COSIMO DEI MEDICI
CINQUECENTENARIO DELLA NASCITA DI COSIMO DEI MEDICI
Inizia un anno di celebrazioni

“Il 9 gennaio 1537 Cosimo I dei Medici diventava Duca di Firenze ed oggi, 9 gennaio 2019, ho iniziato la giornata rendendo omaggio al vero statista della Famiglia, vistando la sua tomba alle Cappelle Medicee”. Così il presidente dell’Assemblea toscana, Eugenio Giani, ha dato il via all’anno di Cosimo dei Medici.

Come spiegato da Giani, i veri anniversari del 2019 saranno due: i 450 anni dal Granducato di Toscana e i 500 anni dalla nascita di Cosimo I.

Cosimo I de´ Medici (Firenze, 12 giugno 1519 – Firenze, 21 aprile 1574) è stato il secondo ed ultimo Duca di Firenze, dal 1537 al 1569 e, con l’elevazione del Ducato di Firenze a Granducato di Toscana, dal 1537 al 1569, il primo Granduca di Toscana, dal 1569 fino alla morte, nel 1574.

Figlio del condottiero Giovanni delle Bande Nere e di Maria Salviati, Cosimo salì al potere a soli 17 anni, in seguito all’assassinio del duca di Firenze Alessandro dei Medici, arrivando a Firenze accompagnato da un corteo di amici del padre. Cosimo veniva dal Mugello, dove era cresciuto insieme alla madre e divenne duca, nonostante l’appartenenza ad un ramo secondario della famiglia.

“Il giovane si rivelò l’autentico statista di casa Medici, diede al Granducato di Toscana l’impostazione di Stato, che sarà la Regione di oggi, a partire dai contatti diplomatici fino alla costruzione di palazzi e fortezze - ha continuato il presidente - ; basti pensare all’allargamento degli uffici e quindi alla realizzazione degli Uffizzi; alla ristrutturazione di Palazzo Vecchio con il Salone dei Cinquecento; all’idea del Corridoio Vasariano e alla costruzione dell’Accademia delle Arti e del Disegno, con ‘testimonial’ Michelangelo Buonarroti, fino all’acquisto di Palazzo Pitti, che divenne la Reggia di Casa Medici”. Un percorso di trasformazione accompagnato dalla moglie, ha spiegato Giani, Eleonora di Toledo, figlia del Viceré di Napoli, che divenne “artefice della fortuna del marito”.

“Il 12 giugno 2019 a palazzo del Pegaso organizzeremo un evento clou – ha continuato – con una mostra nella sede dell’Expo’ vetrina dei Comuni, in via Ricasoli, per ricordare i 500 anni dalla nascita del padre della Toscana moderna e, per rendere diffusa l’idea e il ricordo di Cosimo, l’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale avrà a disposizione 30 mila euro per le iniziative dell’Assemblea e metterà a bando 50 mila euro per permettere alle amministrazioni toscane di rendere omaggio a colui che ha unificato la Toscana, lasciando segni indelebili su tutto il territorio”, ha sottolineato Giani, ricordando la fortificazione di Portoferraio, voluta proprio da Cosimo I e detta “Cosmopoli”, ovvero città di Cosimo.

“Il nostro ricordo sarà fedele al senso storico dello statista, del padre della Toscana – ha assicurato il presidente – ben tratteggiato dal suo motto ‘festina lente’, rappresentato da una tartaruga con la vela, per andare sì avanti con prudenza ma anche con decisione, accompagnati dal buon vento”.


09/01/19

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
CENA INTERRELIGIOSA
 
CENA INTERRELIGIOSA
Il 18 marzo al Teatro del Sale

Sulla scia dell’entusiasmo suscitato da “Firenze Comunità in Cammino”, l ...

FEDEZ AL MANDELA FORUM
 
FEDEZ AL MANDELA FORUM
Parte il ´Paranoia Airlines Tour´

Parte venerdì 15 marzo dal Mandela Forum di Firenze il “Paranoia Airlines Tour&rdquo ...

FESTA DELLŽUNICORNO
 
FESTA DELLŽUNICORNO
Dal 15 al 17 marzo alla Fortezza

Firenze si tinge di fantasy per lŽultimo weekend dŽinverno: alla Fortezza da Basso arriva la Wint ...

TORNA TASTE ALLA LEOPOLDA
 
TORNA TASTE ALLA LEOPOLDA
Dal 9 allŽ11 marzo

Compie 14 anni Taste, popolare e di successo rassegna gastronomica che si svolgerà da saba ...

TRE NUOVI SPAZI PER L´ESTATE FIORENTINA
 
TRE NUOVI SPAZI PER L´ESTATE FIORENTINA
Manifestazioni in riva all´Arno

Tre nuovi spazi arricchiranno l’offerta culturale dell’Estate Fiorentina: sono le are ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date unŽocchiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITAŽ DŽALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.