Firenze in diretta
Firenze, Martedì 20 Novembre 2018 - ore 21:39
 
ROSSI SULLA SICUREZZA
ROSSI SULLA SICUREZZA
´Lo Stato assuma poliziotti e carabinieri´

Un messaggio rivolto direttamente al Governo e al ministro dell´interno Salvini. "Lo Stato - sollecita il presidente della Toscana, Enrico Rossi - assuma i poliziotti e carabinieri che mancano in pianta organica. Sono decine di migliaia". Cento poliziotti in meno si contano solo a Firenze, ventimila in tutta Italia. "Li assuma - dice Rossi, che già mesi fa aveva rivolto lo stesso appello al Governo - e sopratutto li mandi sul territorio".

Senza forze dell´ordine sufficienti non si risolve infatti il problema della sicurezza, nonostante sia comunque una partita complessa che ha bisogno di interventi integrati ed a volte sia una questione anche solo di percezione, visto che le statistiche raccontano che in dieci anni i crimini in Italia sono diminuiti.

Ma senza un adeguato controllo del territorio, spiega il presidente, ogni soluzione rischia alla fine di essere spuntata. "I problemi più che agitati vanno affrontati e governati, senza strumentalizzazioni" spiega prima ai giornalisti e poi sul palco della ex Manifattura Tabacchi, dove oggi a Firenze la Regione Toscana, assieme ad Anci, l´associazione dei Comuni, ha presentato il suo libro bianco sulla sicurezza urbana. "Se la sicurezza è un´esigenza (e lo è) – dice – che si rinunci a qualcos´altro, se necessario, per trovare una soluzione".

"Se chi ha la competenza facesse come noi, il problema della sicurezza potrebbe forse essere meno avvertito. A volte però – prosegue Rossi - ho il sospetto che anziché mirare a risolvere davvero i problemi, qualcuno pensi solo a strumentalizzarli per lucrarci elettoralmente. Noi alla Regione Toscana siamo gente seria, che i problemi cerca di risolverli: anche quando non abbiamo una diretta competenza. Chiediamo al Governo di fare altrettanto. Salvini, che adesso governa e non è più all´opposizione, si impegni come ministro".

Il presidente della Toscana si sofferma poi sulle nuove norme sulla legittima difesa. "Non si può risolvere il problema della sicurezza – commenta - armando la gente". "Dove entrano i ladri? - si domanda - Entrano soprattutto nelle case degli anziani e cosa facciamo? Per arginare i furti nelle abitazioni organizziamo per i cittadini dei corsi al tiro a segno affinché imparino a sparare?" "Questa legge sulla sicurezza che consente libertà di sparo - conclude Rossi - è aberrante e temo che ci saranno solo più morti e vittime innocenti".

Compete allo Stato intervenire. La Regione, da parte sua, sul tema della sicurezza è pronta a lavorare e già lo sta facendo. Rossi ricorda "l´esperienza positiva che non parte oggi": sette i milioni di euro investiti dall´inizio della legislatura, per progetti a volte anche innovativi con i Comuni, per rivitalizzare zone degradate che possono diventare teatro di crimini, per accrescere i sistemi di videosorveglianza o per pagare a una dozzina di Comuni, dal 2019, vigili di quartiere per tre anni.

"Stiamo lavorando anche per accrescere la sicurezza nei pronto soccorso degli ospedali, per i cittadini che vi vanno per essere curati e per i medici e tutto il personale sanitario – ricorda il presidente della Toscana – Ugualmente ci stiamo preoccupando della sicurezza sui treni, lavorando in collaborazione con le forze dell´ordine ma pronti anche ad investire su poliziotti privati se necessario alla tutela dei passeggeri". "Sfidiamo il Governo ad affrontare il tema - conclude - con altrettanta serietà".


26/10/18

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
REFERENDUM SULLA FUSIONE DI COMUNI
 
REFERENDUM SULLA FUSIONE DI COMUNI
Sì a Barberino-Tavarnelle, No a Dicomano-San Godenzo

Si sono concluse le votazioni per i referendum di fusione tra i comuni toscani. In provincia di F ...

REFERENDUM SULLA FUSIONE DI COMUNI
 
REFERENDUM SULLA FUSIONE DI COMUNI
Oltre 50 mila i toscani chiamati alle urne

Sono oltre 50 mila, per la precisione 51.343, gli elettori chiamati alle urne in queste ore per i ...

CASTELLO, APPROVATA LA VARIANTE URBANISTICA
 
CASTELLO, APPROVATA LA VARIANTE URBANISTICA
Sì alla nuova Mercafir e allo stadio

Volumi edificabili dimezzati e con diverse funzioni, nuova cittadella Mercafir e il più gr ...

SALVINI: 128 POLIZIOTTI PER LA TOSCANA
 
SALVINI: 128 POLIZIOTTI PER LA TOSCANA
Rossi: ´Sono briciole´

Entro febbraio 2019 arriveranno in Toscana 128 nuovi poliziotti e 207 carabinieri ad annunciarlo ...

CONTROLLO DI VICINATO
 
CONTROLLO DI VICINATO
Protocollo sottoscritto da 26 comuni

Valorizzare la collaborazione tra istituzioni e cittadini allo scopo di innalzare gli standard di ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.