Firenze in diretta
Firenze, Giovedì 24 Gennaio 2019 - ore 10:40
 
VIOLENZE CONTRO I SANITARI
VIOLENZE CONTRO I SANITARI
La Regione corre ai ripari

Installazione di sistemi di videosorveglianza e allarme, un apposito corpo di vigilanza, supporto psicologico al personale aggredito, un osservatorio regionale coordinato dal settore sicurezza nei luoghi di lavoro. Sono alcune delle misure urgenti che la Regione intende mettere in atto nei prossimi mesi per contrastare gli atti di violenza a danno degli operatori sanitari che sempre più spesso si verificano nei pronto soccorso e negli ospedali della Toscana. Le prevede una delibera presentata dall´assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi e approvata dalla giunta nella seduta di ieri.

"Negli ultimi anni sono indubbiamente aumentati gli episodi di violenza nei confronti degli operatori sanitari. Lo raccontano le cronache e lo mostrano anche studi specifici condotti sull´argomento - dice l´assessore Saccardi - Questi episodi, oltre a mettere a rischio l´incolumità fisica degli operatori, creano un clima di insicurezza e provocano negli operatori stress e disturbi psicologici. Per questo come Regione abbiamo ritenuto urgente intervenire, prima di tutto per monitorare la situazione, e poi per mettere in atto una serie di iniziative tese e prevenire, scoraggiare e contrastare i possibili atti di violenza. Alcune di queste iniziative sono già state intraprese dalle aziende sanitarie, ora questa delibera impegna tutte le Asl ad attuarle nel giro di pochi mesi".

Il fenomeno non riguarda solo gli ospedali toscani, ma è diffuso anche nelle altre regioni. Recentemente, anche presso il Ministero della salute si è insediato un Osservatorio permanente per la garanzia della sicurezza e per la prevenzione degli episodi di violenza ai danni di tutti gli operatori sanitari, con il compito di raccogliere dati, fare proposte per la prevenzione, per nuove norme di legge, per misure amministrative e organizzative. Tra i motivi di questo aumento di violenza, senza dubbio un cambiamento di atteggiamento culturale nei confronti del personale sanitario, ritenuto responsabile di attese, ritardi e qualsiasi situazione di presunta "malasanità", senza che invece venga considerato il lavoro efficace e competente della maggioranza degli operatori sanitari.

Gli episodi di violenza contro operatori sanitari - si legge nella delibera - sono considerati eventi sentinella, in quanto segnali della presenza di situazioni di rischio o di vulnerabilità che richiedono l´adozione di opportune misure di prevenzione e protezione dei lavoratori. Alcune Asl si sono già mosse autonomamente in questa direzione, la delibera della giunta vuole dare indicazioni omogenee e avviare un percorso di crescita uniforme su questo tema.


23/10/18

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
ALLERTA GIALLA PER IL VENTO
 
ALLERTA GIALLA PER IL VENTO
Per tutta la giornata del 24 gennaio

Si attenua l´ondata di maltempo che ha interessato la Toscana nei giorni scorsi. Tuttavia p ...

CODICE GIALLO PER NEVE
 
CODICE GIALLO PER NEVE
Allerta meteo anche mercoledì

Prosegue la perturbazione che ha portato e porterà neve un po´ in tutta la Regione fino a ...

SOSTITUZIONE DEI TIGLI IN LUNGARNO DEL TEMPIO
 
SOSTITUZIONE DEI TIGLI IN LUNGARNO DEL TEMPIO
Saranno piantati 10 nuovi alberi

Al via da giovedì 24 gennaio gli interventi di abbattimento e sostituzione dei tigli collo ...

ALLERTA ARANCIONE PER NEVE
 
ALLERTA ARANCIONE PER NEVE
In arrivo una perturbazione sulla Toscana

Una circolazione depressionaria sul Tirreno meridionale porterà la neve su gran parte dell ...

RICORDO DI FAUSTO DIONISI
 
RICORDO DI FAUSTO DIONISI
A 41 anni dalla sua uccisione

Il Presidente del Consiglio comunale Andrea Ceccarelli ha partecipato, in rappresentanza dell&rsq ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.