Firenze in diretta
Firenze, Sabato 17 Novembre 2018 - ore 12:54
 
BANKSY IN MOSTRA 
BANKSY IN MOSTRA 
A Palazzo Medici Riccardi le sue immagini più celebri

Inaugurata in Palazzo Medici Riccardi, a Firenze, la mostra ´Banksy. This is not a photo opportunity´, a cura di Gianluca Marziani e Stefano S. Antonelli.

Nessuno lo ha mai visto, nessuno conosce il suo viso, non esistono foto che lo mostrino: eppure BANKSY esiste in maniera dirompente attraverso le sue opere di inaudita potenza etica, evocativa e mediatica. Originario di Bristol, genericamente inquadrato nei confini della Street Art, Banksy rappresenta il più grande caso di popolarità per un artista vivente dai tempi di Andy Warhol.

Tra il 2002 e il 2009 Banksy pubblica 46 immagini su carta che vende tramite la sua “print house” Pictures On Walls in Commercial Rd. (Londra). Si tratta di immagini che riproducono alcuni tra i suoi famosi interventi stradali, documentando opere che sono diventate “affreschi popolari” ma che spesso sono state rimosse o rubate o semplicemente consumate dal tempo.

La mostra di Firenze nasce da una rigorosa selezione con le migliori 20 immagini finora prodotte, quelle che hanno decretato il successo planetario di un artista tra i più complessi, geniali e intuitivi del nostro tempo.

Banksy preferisce da sempre la diffusione orizzontale di immagini rispetto alla creazione di oggetti unici. Una lezione mutuata da Andy Warhol con il suo approccio seriale e l’uso metodico della serigrafia. A conferma di un legame quasi ereditario arriva, nel 2007, la mostra londinese “Warhol vs Banksy” al The Hospital in Covent Garden, prodotta da Banksy in persona. Come è stato ribadito da molte firme internazionali, Banksy rappresenta la miglior evoluzione della Pop Art originaria, l’unico che ha fuso assieme la moltiplicazione seriale, la cultura hip hop, il graffitismo anni Ottanta e gli approcci del tempo digitale.

Gianluca Marziani: Banksy, come fosse un Umberto Eco che ha scelto la strada al posto delle aule universitarie, somatizza le molteplici contraddizioni semantiche del nostro tempo. In un’epoca dove analogico e digitale convivono per ovvie ragioni, dove la tecnologia velocizza i tempi ma cambia i parametri vitali, dove la Democrazia traballa in mille modi, in un mondo del genere ecco un autore che fa implodere i codici del narcisismo (la peggior patologia collettiva dei nostri giorni), restando invisibile ma lavorando su strade e luoghi pubblici, sgretolando con ironia i poteri forti, inventando icone urbane che somatizzano i nodi lampanti di questo millennio.

A Palazzo Medici Riccardi ci saranno le sue immagini più celebri, quelle che si sono guadagnate altissima popolarità attraverso la condivisione sui social media. In mostra ci sarà anche una serigrafia della “Baloon Girl”, la bambina con il palloncino rosso diventata ancora più famosa dopo l’autodistruzione ad effetto di una delle sue riproduzioni che lo stesso autore ha organizzato durante una vendita all’asta di Sothebys pochissimi giorni fa. È un immaginario semplice ma non elementare, perfetto per tempi e modi di produzione, confezionato per la comunicazione di massa: un nucleo di messaggi immediati che, affrontando i temi del capitalismo, della guerra e del controllo sociale, mette in scena le contraddizioni e i paradossi del nostro tempo.

 


20/10/18

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
L´ANNUNCIAZIONE SARA´ RESTAURATA
 
L´ANNUNCIAZIONE SARA´ RESTAURATA
Grazie a Friends of Florence e al Museo del Prado

Miguel Falomir, direttore del Museo del Prado, Simonetta Brandolini, presidente di Friends of Flo ...

PICO DELLA MIRANDOLA FU AVVELENATO
 
PICO DELLA MIRANDOLA FU AVVELENATO
La scoperta 500 anni dopo la morte

Ci sono voluti 500 anni per scoprire che il filosofo e grande umanista Pico della Mirandola mor&i ...

LE OPERE D´ARTE ´VANNO´ A SCUOLA
 
LE OPERE D´ARTE ´VANNO´ A SCUOLA
Progetto del Museo del Novecento

Le opere d´arte escono dal perimetro del Museo e vanno, letteralmente, a trovare il loro pubblico ...

´VERSO LA LUCE´
 
´VERSO LA LUCE´
La mostra dell´artista fiorentino Andrea Alfani

Sabato 17 novembre 2018, alle ore 17,00, presso la Roccartgallery in via delle Ruote 6R a Firenze ...

SECONDO APPUNTAMENTO PER NOTE AL MUSEO
 
SECONDO APPUNTAMENTO PER NOTE AL MUSEO
Christophe Coin e il violoncello

Secondo appuntamento dell’edizione 2018/2019 di Note al Museo, la rassegna concertistica pr ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.