Firenze in diretta
Firenze, Giovedì 13 Dicembre 2018 - ore 15:43
 
VERTENZA BEKAERT
VERTENZA BEKAERT
Presidio regionale a Figline

La Regione Toscana aprirà un presidio a Figline Valdarno per seguire da vicino l´andamento degli interventi di reindustrializzazione alla luce dell´accordo raggiunto al MISE per la Bekaert. Lo ha deciso la giunta regionale con una delibera proposta dal presidente della Regione Enrico Rossi che stabilisce, in particolare, l´istituzione di un presidio che avrà sede in un locale messo a disposizione dal Comune di Figline-Incisa. Obiettivo del presidio, sarà quello di garantire un intervento tempestivo nel favorire e accompagnare il rilancio produttivo, mantenendo uno stretto contatto con istituzioni e organizzazioni sindacali e gruppi imprenditoriali eventualmente interessati ad investire nel territorio.

"L´apertura di un presidio regionale presso il Comune di Figline e Incisa Valdarno - spiega il presidente della Regione Enrico Rossi - come già avvenuto nel 2015 per altre grandi vertenze come la Smith Bits di Volterra o la People care di Collesalvetti, rappresenta un segnale di attenzione sostanziale a lavoratori, sindacati, istituzioni ed imprese del territorio correlate al sito della Bekaert. Grazie alla lotta dei lavoratori, alla reazione della comunità locale, all´impegno di sindacati ed istituzioni è stato possibile arrivare ad un accordo ed al ripristino della cassa di integrazione per cessazione. Sono due condizioni necessarie, ma per giungere alla reindustrializzazione abbiamo ancora una strada da percorrere. Ecco perché la Regione intende ora "accorciare le distanze", con una presenza anche fisica, per lavorare pancia a terra alla fase di attrazione di nuovi investitori e contestuale ricollocamento dei lavoratori. Mentre diamo atto al Governo di aver concesso tempo – con la cassa integrazione – per trovare soluzioni alternative, su cui si sta già lavorando, ora serve uno sforzo di merito a fianco dell´advisor Sernet affinché nuovo lavoro stabile, portato da nuovi interlocutori, restituisca dignità ai lavoratori della Bekaert, ingiustamente penalizzati dalla scelta di chiusura della fabbrica".

La Sindaca Giulia Mugnai ha così commentato la notizia: “Il nostro Comune offrirà alla Regione tutto il supporto necessario per favorire il lavoro di chi, fisicamente, verrà direttamente sul territorio a presidiare la situazione dello stabilimento Bekaert e il suo rilancio produttivo. Ringrazio a nome di tutta la comunità la Regione Toscana per questo gesto di attenzione, che ci dà l’opportunità di ripartire immediatamente a lavorare sulle reindustrializzazione, che è l’obiettivo finale della battaglia portata avanti in maniera corale fino ad ora. Come ho avuto modo di sottolineare più volte, l’attenzione deve continuare a restare alta e per la reindustrializzazione del sito servono lo stesso impegno, la stessa attenzione e la stessa determinazione”.


12/10/18

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
SCARICA RIFIUTI IN STRADA
 
SCARICA RIFIUTI IN STRADA
Denunciato un quarantenne

Ha scaricato dal suo suv una lavatrice abbandonandola sul suolo pubblico ma è stato scoper ...

QUARANTASETTENNE MUORE IN BICI
 
QUARANTASETTENNE MUORE IN BICI
L´incidente a Scandicci

Un quarantasettenne di Scandicci, Gianluca Pelati, è morto ieri pomeriggio mentre stava pe ...

NUOVA ROTTURA IN VIALE GUIDONI
 
NUOVA ROTTURA IN VIALE GUIDONI
E´ lo stesso tubo lesionato ieri

Il tubo dell´acqua Dn 300 già interessato da una rottura ieri, oggi si è nuov ...

AUTO SI RIBALTA AL PIAZZALE
 
AUTO SI RIBALTA AL PIAZZALE
A bordo un´anziana con il cane

Un´automobile si è ribaltata mentre stava percorrendo il viale dei Colli nei pressi ...

SEDICENNE COLPITO DA MENINGITE
 
SEDICENNE COLPITO DA MENINGITE
E´ ancora in prognosi riservata

E’ ancora in prognosi riservata il ragazzo di Santa Croce sull’Arno, ricoverato da ie ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.