Firenze in diretta
Firenze, Sabato 20 Ottobre 2018 - ore 20:29
 
CONTROLLI SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI
CONTROLLI SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI
Denunciate 8 persone e sequestrate 2 aree

Nel mese di settembre i carabinieri hanno eseguito un controllo straordinario degli impianti e dei siti per la gestione dei rifiuti speciali.

In particolare, i controlli sono stati finalizzati a verificare la presenza di discariche abusive, depositi incontrollati e abbandoni di rifiuti, nonché alla verifica dell’esatta applicazione della normativa di settore riguardante prevenzione dei rischi negli impianti di gestione di rifiuti.

Nel corso del servizio, che ha riguardato l’intera provincia, sono stati eseguiti controlli su 63 obiettivi, in particolare su 6 di essi sono state rilevate infrazioni di carattere penale che hanno portato alla denuncia in stato di libertà di 8 persone (accusate a vario titolo di gestione non autorizzata di rifiuti, invasione di terreni, deturpamento di beni altrui, danneggiamento e ricettazione) e al sequestro di due aree industriali contenenti, nel complesso circa 850 metri cubi di rifiuti, illecitamente gestiti con grave pregiudizio per la salute pubblica e per l’ambiente.

Nel dettaglio in una prima area produttiva nella zona industriale dell’Osmannoro, all’interno di due capannoni appartenenti a una società in liquidazione che operava nel settore della produzione e vendita di oggetti preziosi, è stata rilevata la presenza abusiva di un operaio di un’azienda di Signa che opera nel campo del commercio dei rifiuti speciali ferrosi non pericolosi, il quale senza nessun titolo lavorava su alcuni cumuli di rifiuti costituiti da rottami di macchinari e vecchie scaffalature in metallo riconducibili all’azienda fallita. Pertanto c´è stato il sequestro preventivo dell’area e dei rifiuti lì contenuti deferendo a piede libero tre soggetti, un italiano e due stranieri, per violazioni alla normativa ambientale nonché per danneggiamento e invasione di terreni.

In una seconda area produttiva, in una zona artigianale di Cerreto Guidi, dove è operativo un impianto di recupero di rifiuti speciali non pericolosi, è stato accertato che la medesima azienda stava gestendo quantitativi di materiali, costituiti da rifiuti di matrice plastica, di gran lunga superiori rispetto al limite imposto dall’autorizzazione, esponendo a grave rischio i lavoratori e la stabilità della struttura e di conseguenza un altrettanto rilevante pregiudizio per l’ambiente. Per questo i Carabinieri Forestali hanno proceduto al sequestro dell’impianto e al deferimento in stato di libertà del rappresentante legale.


10/10/18

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
E´ MORTA WANDA FERRAGAMO
 
E´ MORTA WANDA FERRAGAMO
Decana della moda nel mondo

Venerdì 19 ottobre è morta Wanda Miletti Ferragamo, la presidentessa onoraria della ...

2 NUOVI ASCENSORI ALLA STAZIONE DI RIGNANO
 
2 NUOVI ASCENSORI ALLA STAZIONE DI RIGNANO
Inaugurati dall´assessore Ceccarelli

Operativi da oggi due nuovi ascensori nella stazione di Rignano sull´Arno-Reggello, che collegano ...

VENDEVA MERCE RUBATA SU INTERNET
 
VENDEVA MERCE RUBATA SU INTERNET
Denunciata coppia di peruviani

Si sono finti clienti interessati all’acquisto di capi di abbigliamento per i ciclismo, che ...

MORTE DI DUCCIO DINI
 
MORTE DI DUCCIO DINI
Sei rom accusati di omicidio volontario

Il procuratore Giuseppe Creazzo e il sostituto Tommaso Coletta hanno chiuso le indagini per la mo ...

PICCHIATA E VIOLENTATA DAL COMPAGNO
 
PICCHIATA E VIOLENTATA DAL COMPAGNO
Vittima una venticinquenne

Una ragazza di venticinque anni, cinese, è stata vittima la notte scorsa di un´aggre ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.