Firenze in diretta
Firenze, Giovedì 15 Novembre 2018 - ore 20:54
 
ROSSI INVITA IL MINISTRO TONINELLI
ROSSI INVITA IL MINISTRO TONINELLI
´Incontriamoci e discutiamo di infrastrutture´

"Quando si insedia un nuovo governo è normale che ci sia una discussione, in particolar modo sulle infrastrutture, io però ho fiducia e credo che potremmo chiarirci e trovare convergenze. Al ministro Toninelli chiedo di incontrarci per ricostruire le ragioni delle nostre scelte. Forse siamo l´unica Regione del panorama nazionale che non chiede infrastrutture nuove, ma chiediamo di adeguare, di mettere a posto e in sicurezza infrastrutture già esistenti. Dal Governo mi aspetto ascolto, attenzione e risposte, se possibile anche più veloci di quelle ricevute fino ad ora". Così il presidente della Toscana Enrico Rossi ha risposto ai giornalisti che chiedevano le sue impressioni a seguito dell´intervista rilasciata dal nuovo ministro alle infrastrutture Toninelli sulla necessità di revisionare i progetti dei principali interventi sulle infrastrutture programmati in Toscana.

TERZE CORSIE AUTOSTRADALI

"Su molti temi le nostre opinioni convergono - ha detto Rossi - ad esempio sulle terze corse autostradali. I progetti sono stati discussi, sono stati approvati, hanno avuto la valutazione di impatto ambientale, ora è il momento di partire. In tutte le altre regioni d´Italia ci sono terze corsie molto più sviluppate che in Toscana. Continuare a realizzare le terze corsie sulla Autostrada A1 è fondamentale per la Toscana e per l´Italia, così come lo è realizzarle sulla prima parte dell´autostrada A11 Firenze-Mare, dove c´è un notevole congestionamento. Tutto è finanziato e ci aspettiamo che nei tempi prefissati si possa partire con i lavori".

SOTTOATTRAVERSAMENTO AV

"Per quanto riguarda il sottoattraversamento e la stazione Av di Firenze credo che ormai per chiunque frequenti i teni sia chiaro che quest´opera si deve fare, perché non è necessaria solo per i pendolari toscani, è necessaria perché se non si fa entro pochi anni si bloccherà l´Italia. Approfondiamo bene il tema, ma visto il numero dei treni Av sulla tratta nord-sud confido che la realtà effettuale possa essere più chiara di tutti i ragionamenti che noi politici o i tecnici possano fare. Credo che nessuno voglia assumersi la responsabilità di bloccare questo progetto e di conseguenza a breve fermare il Paese".

AEROPORTI

"Per quanto riguarda gli aeroporti - ha spiegato Rossi - condivido con il ministro dei trasporti il fatto che Pisa è l´aeroporto strategico e internazionale della Toscana. Si faccia la terza pista. Si facciano collegamenti ferroviari più rapidi tra Pisa e Firenze, anche se per questo Toninelli deve rivolgersi a Ferrovie per l´investimento infrastrutturale necessario. Si facciano gli investimenti necessari per ampliare l´aerostazione. Per Firenze quello che chiediamo è la messa in sicurezza, con una nuova pista che comporterà uno sviluppo modesto, ma soprattutto – ha insistito - la messa in sicurezza di questa infrastruttura. Il 7 di settembre sarò a Roma per partecipare alla conferenza dei servizi sull´aeroporto di Firenze, spiegherò le nostre ragioni ma nel frattempo ritengo di dover continuare a tenere la barra diritta, anche perché la valutazione di impatto ambientale della nuova pista è risultata molto positiva. Grazie alle piantumazioni che stiamo facendo già si andrebbe a migliorare molto la situazione attuale. Un risultato ancora maggiore se si pensa che non ci sarà l´inceneritore".

Rossi ha infine ricordato l´incremento dei passeggeri registrato dai due scali: "Il bilancio 2017 di Toscana Aeroporti - ha detto - ci mostra nuovi record: aumento del 5,2% dei viaggiatori, cioè 7 milioni e 891mila persone che hanno usufruito dei due scali. Oltre 5 milioni e 200mila sono stati i passeggeri del Galilei, con una crescita del 4,9% rispetto al 2016. Il Vespucci invece ha registrato un aumento del 5,7%, con 2 milioni e 658mila passeggeri transitati nel 2017, rispetto ai circa 2 milioni e 515mila del 2016. I viaggiatori aumentano, nelle previsioni di sviluppo si calcola che nel 2029 potranno transitare 11,5 milioni di passeggeri fra Pisa e Firenze: 7 al Galilei e 4,5 a Peretola. Dobbiamo prepararci a questo incremento, tenendo conto anche del fatto che allo sviluppo dell´aeroporto di Pisa si pone un limite determinato dalla presenza della 46esima Brigata aerea dell´Aeronautica militare. Per essere superato sono necessarie sia una trattativa con il Ministero della difesa, sia una modifica dei piani urbanistici di Pisa".


18/07/18

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
REFERENDUM SULLA FUSIONE DI COMUNI
 
REFERENDUM SULLA FUSIONE DI COMUNI
Sì a Barberino-Tavarnelle, No a Dicomano-San Godenzo

Si sono concluse le votazioni per i referendum di fusione tra i comuni toscani. In provincia di F ...

REFERENDUM SULLA FUSIONE DI COMUNI
 
REFERENDUM SULLA FUSIONE DI COMUNI
Oltre 50 mila i toscani chiamati alle urne

Sono oltre 50 mila, per la precisione 51.343, gli elettori chiamati alle urne in queste ore per i ...

CASTELLO, APPROVATA LA VARIANTE URBANISTICA
 
CASTELLO, APPROVATA LA VARIANTE URBANISTICA
Sì alla nuova Mercafir e allo stadio

Volumi edificabili dimezzati e con diverse funzioni, nuova cittadella Mercafir e il più gr ...

SALVINI: 128 POLIZIOTTI PER LA TOSCANA
 
SALVINI: 128 POLIZIOTTI PER LA TOSCANA
Rossi: ´Sono briciole´

Entro febbraio 2019 arriveranno in Toscana 128 nuovi poliziotti e 207 carabinieri ad annunciarlo ...

CONTROLLO DI VICINATO
 
CONTROLLO DI VICINATO
Protocollo sottoscritto da 26 comuni

Valorizzare la collaborazione tra istituzioni e cittadini allo scopo di innalzare gli standard di ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.