Firenze in diretta
Firenze, Giovedì 17 Gennaio 2019 - ore 00:40
 
CASAMICA A DICOMANO
CASAMICA A DICOMANO
Un tetto per le famiglie in difficoltà

Un appartamento per accogliere chi ha perso il lavoro e si trova a dover affrontare uno sfratto: CasAmica è un progetto gestito dalla cooperativa Il Cenacolo, dal consorzio Co&So e dal Comune di Dicomano.

Nell’appartamento da quattro posti letto le persone che entrano a far parte del progetto possono restare dai 3 ai 6 mesi e saranno qui ospitate ma anche aiutate ad acquisire gli strumenti necessari per trovare una tranquillità economica e una nuova casa.

“Per ristrutturare il piano terra dell’edificio la cooperativa Il Cenacolo ha investito circa 45mila euro nell´ambito del progetto Sprar, risorse che sono così destinate non solo ai migranti, ma diventano opportunità per rispondere alle esigenze socio-abitative del territorio”, spiega Andrea Ricotti dell’area inclusione e accoglienza sociale della cooperativa Il Cenacolo.

Per CasAmica è stato realizzato anche un logo che sarà il brand del progetto che Il Cenacolo porterà in giro per i piccoli comuni dell’area fiorentina: “Dopo l’esperienza positiva di Casa in Comune di Scarperia e San Piero (partita a ottobre scorso) e con la collaborazione delle amministrazioni locali Il Cenacolo propone un metodo collaudato per rispondere all’emergenza abitativa: non si tratta solo di ospitare per brevi periodi famiglie o singoli che si trovano sotto sfratto, si tratta di prendere in carico le persone dal punto di vista socio-educativo in modo che in, massimo un anno, sia possibile farle uscire dal progetto con un nuovo contratto di locazione e molti più strumenti per arrivare a una stabilità economica”.

Il “progetto Casa” del Cenacolo nasce anche dall’idea di convertire spazi che erano dedicati ai richiedenti asilo in luoghi capaci di rispondere alle problematiche sociali del territorio: “La disponibilità ad accogliere migranti sarà ricambiata con spazi destinati a famiglie in difficoltà e con servizi socio-educativi”.

"´CasAmica´ è un tetto sopra la testa per quelle famiglie che purtroppo attraversano un momento di difficoltà - sottolinea il sindaco di Dicomano Stefano Passiatore -. Un sostegno concreto che possa servire a superare le criticità e ripartire, questo è - continua - lo sforzo di tutti i soggetti del progetto. La cooperativa si è occupata di tutta la ristrutturazione e dell´allestimento delle stanze, mentre l´acquisto della cucina è stato finanziato dal Comune. E a poterne usufruire saranno famiglie seguite dai servizi sociali".

 


09/06/18

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
E´ MORTA PINA RAGIONIERI
 
E´ MORTA PINA RAGIONIERI
Tra le maggiori studiose di Michelangelo

Pina Sergi Ragionieri accademica d’onore dal 2009 all’Accademia delle Arti del Disegn ...

ANZIANO URTATO DAL BUS
 
ANZIANO URTATO DAL BUS
E´ morto dopo due giorni in ospedale

Non ce l’ha fatta l’uomo di 78 anni rimasto ferito in un incidente stradale lo scorso ...

CAMPEGGIA IN PIAZZA STAZIONE
 
CAMPEGGIA IN PIAZZA STAZIONE
Multata una quarantatreenne

Ha deciso di montare una piccola tenda da camping sopra le grate dell’areazione del parcheg ...

IN AUTO SU PONTE VECCHIO
 
IN AUTO SU PONTE VECCHIO
Sanzionato dalla polizia municipale

Ha imboccato con la sua auto Ponte Vecchio, ma è stato immediatamente fermato da una pattu ...

RAGAZZA COLPITA DA MENINGITE
 
RAGAZZA COLPITA DA MENINGITE
E´ fuori pericolo

La venticinquenne di Signa colpita da meningococco di tipo B è stata dichiarata fuori peri ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.