Firenze in diretta
Firenze, Martedì 22 Maggio 2018 - ore 23:21
 
VERTENZA CL´A
VERTENZA CL´A
Firmato l´accordo tra azienda e lavoratori

Vertenza Cl’a (Cooperativa l’Avvenire 1921, ex Consorzio Etruria, Montelupo Fiorentino): stamani è stato sottoscritto in Regione Toscana l’accordo di mobilità per i 76 lavoratori tra la Fillea Cgil, l’azienda e Sicrea (il colosso emiliano delle costruzioni di cui Cl’a farà parte tramite affitto di ramo d’azienda).

Alla base dell’accordo c’è la libera scelta del lavoratore di aderire o meno al progetto di Sicrea: in entrambe i casi è previsto un sostegno economico per accompagnare i lavoratori in questo periodo di incertezza integrando di fatto la Naspi. Nei fatti, una parte dei lavoratori (circa 8) saranno trasferiti nel ramo d’Azienda che riguarda esclusivamente un cantiere. Altri avranno la possibilità di valutare la proposta di Sicrea nel momento in cui riuscirà a garantirsi dei nuovi lavori anche provenienti dal perimetro attuale di Cl’a nei tempi che saranno possibili. Se entro 30 giorni dal licenziamento i singoli non avranno trovato lavoro, fuori o dentro Sicrea, potranno scegliere se restare in attesa di un´eventuale proposta da parte di quest’ultima (entro 1 anno), e in tal caso potranno avere un incentivo fino a 10 mila euro lordi ridotti se chiamati prima o se trovano alternative occupazionali di lungo periodo; oppure, nel caso contrario, se non si crede nel progetto, il lavoratore potrà beneficiare subito di 6 mila euro lordi. Inoltre, oltre al diritto di precedenza nelle assunzioni, c’è anche quello della territorialità del primo impiego: infatti, se la proposta che fa Sicrea a chi si è reso disponibile è fuori dalla Toscana il lavoratore può rifiutare senza perdere l’incentivo.

“Non abbiamo sottoscritto l’accordo per il trasferimento d’azienda perché non aveva l’obiettivo di trovare soluzioni complessive ai lavoratori di Cl’a, ma convintamente abbiamo posto la firma sull’accordo di mobilità. Il tutto, con un contributo di Sicrea non affatto scontato - dice Giulia Bartoli, segretaria generale Fillea Cgil Toscana -. Così dovrebbe ragionare il sistema cooperativo ad oggi fortemente in difficoltà dovuta dalla crisi e dalla concorrenza al ribasso che ha rappresentato la strategia, miope e scorretta, di galleggiare nella crisi. Siamo convinti che in Toscana sia necessario rafforzare questo sistema, con il sostegno di tutti a partire da chi non ce l’ha fatta come Cl’a. Con questa operazione salviamo ciò che era possibile provando a non scaricare tutto il peso di scelte sbagliate ed eventi inevitabili sui più deboli”. Conclude Bartoli: “Il risultato è superiore al mandato ricevuto in assemblea che all’unanimità ha approvato i contenuti riferiti dal sindacato lo scorso venerdì pomeriggio. Alle condizioni date non potremmo ipotizzare un accordo migliore, sapendo che comunque stiamo gestendo esuberi e licenziamenti dentro una procedura di liquidazione coatta amministrativa”.

 


14/05/18

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
MINACCE SULLA SEDE DI FORZA ITALIA
 
MINACCE SULLA SEDE DI FORZA ITALIA
Ancora un atto vandalico a Campi Bisenzio

Un altro atto vandalico, ma stavolta con minacce di morte, è stato fatto stanotte alla sed ...

DERUBA IL RISTORANTE DOVE LAVORA
 
DERUBA IL RISTORANTE DOVE LAVORA
Faceva la ´cresta´ sugli scontrini

Un sessantunenne è stato arrestato ieri in un centro commerciale di Sesto Fiorentino, per ...

CONTROLLI DELLA POLSTRADA
 
CONTROLLI DELLA POLSTRADA
Ritirate 26 patenti, tolti 1.658 punti

È di 447 veicoli controllati e 629 persone identificate il bilancio dell’operazione ...

PORTA LA BICI A RIPARARE
 
PORTA LA BICI A RIPARARE
Il meccanico scopre che era rubata

Porta la bicicletta a riparare ma il titolare dell’officina riconosce la due ruote come di ...

AGGREDITA DA CINQUE CICLISTI
 
AGGREDITA DA CINQUE CICLISTI
Scooterista finisce in ospedale

Una donna di cinquant´anni è finita in ospedale dopo essere stata aggredita da cinqu ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.