Firenze in diretta
Firenze, Martedì 22 Maggio 2018 - ore 23:27
 
MATTARELLA PARLA DI UNIONE EUROPEA
MATTARELLA PARLA DI UNIONE EUROPEA
Torniamo alla solidarietà della fondazione

Nelle ore decisive per la nascita di un governo, dopo oltre due mesi di stallo dal voto del 4 marzo, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è in trasferta a Firenze, ospite di "State of the Union": la conferenza organizzata dall´Istituto universitario europeo tra la badia Fiesolana, Villa Salviati e Palazzo Vecchio. Il presidente Mattarella ha partecipato all´inaugurazione: "Le siamo riconoscenti del fatto che in un momento delicato per l´Italia abbia accettato di onorarci con la sua presenza", ha detto Renaud Dehousse, presidente dell´Istituto Universitario Europeo inaugurando l´ottava edizione del convegno sullo stato dell´Unione Europea.

"Più sicuri che nel dopoguerra, più liberi che nel dopoguerra, più benestanti che nel dopoguerra, rischiamo di apparire oggi privi di determinazione rispetto alle sfide che dobbiamo affrontare. E qualcuno, di fronte a un cammino che è divenuto gravoso, cede alla tentazione di cercare in formule ottocentesche la soluzione ai problemi degli anni 2000", ha detto il Capo dello Stato in un passaggio del suo discorso. "Se è stata la solidarietà a rendere possibile l´avvio della nostra unione, non è senza significato tornare a quel legame - quasi primordiale - per affrontare i problemi odierni", ha detto poi Mattarella che ha ricordato come l´attuale contesto internazionale sia caratterizzato da "crisi interne e internazionali, instabilità diffuse e venti di guerra" che scuotono "l´edificio europeo, rendendo esitante ogni ulteriore passo verso l´integrazione".

"Pensare di farcela da soli è pura illusione o, peggio, inganno consapevole delle opinioni pubbliche", l´avvertimento del presidente Mattarella la cui trasferta a Firenze nelle ultime ore era stata messa in forse dal delicato quadro politico nazionale. Con lo stallo per la formazione del governo e il dialogo ritrovato solo nelle ultime ore tra Lega e Movimento Cinque Stelle, dopo il via libera del leader di Forza Italia Silvio Berlusconi. "Tutti sanno che nessuna delle grandi sfide, alle quali il nostro continente è oggi esposto, può essere affrontata da un qualunque Paese membro dell´Unione, preso singolarmente". "Numerosi concittadini europei - ha aggiunto Mattarella - hanno smesso di pensare che l´Europa possa risolvere - nell´immediato o in prospettiva - i loro problemi. Vedono sempre meno nelle istituzioni di Bruxelles un interlocutore vantaggioso, rifugiandosi in un orizzonte puramente domestico, nutrito di una illusione: pensare che i fenomeni globali che più colpiscono possano essere affrontati a livello nazionale".

FONTE: Adinolfi da firenze.repubblica.it


10/05/18

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
DOMENICA GIORNATA DELLE DIMORE STORICHE
 
DOMENICA GIORNATA DELLE DIMORE STORICHE
Tre i siti aperti nel comune di Vaglia

Torna il tradizionale appuntamento di primavera con la Giornata Nazionale dell’Associazione ...

DRAGON BOAT FESTIVAL IN ARNO
 
DRAGON BOAT FESTIVAL IN ARNO
Per la prima volta in Europa

Saranno le acque dellŽArno, dal 6 allŽ8 luglio prossimi, ad ospitare per la prima volta in Europa ...

UNA GIORNATA ALLŽISTITUTO DEGLI INNOCENTI
 
UNA GIORNATA ALLŽISTITUTO DEGLI INNOCENTI
Domenica 20 maggio due percorsi di visita

Una giornata all’Istituto degli Innocenti per parlare del latte, essenziale alla crescita d ...

PROGRAMMA DI STUDI SUL RESTAURO 
 
PROGRAMMA DI STUDI SUL RESTAURO 
Giovedì la firma di un accordo italo-giapponese

NellŽemozionante contesto degli eventi organizzati durante i tre giorni della Fiera Internazional ...

GIOCHI DI LUCE SU SAN MINIATO
 
GIOCHI DI LUCE SU SAN MINIATO
Più di mille le persone presenti

Grande successo ieri sera per ‘Ad verbum lucis’, l’installazione di Marco Nereo ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date unŽocchiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITAŽ DŽALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.