Firenze in diretta
Firenze, Mercoledì 24 Luglio 2019 - ore 05:44
 
1° MAGGIO MANIFESTAZIONE DEI SINDACATI
1° MAGGIO MANIFESTAZIONE DEI SINDACATI
La Regione sarà presente con il gonfalone

Il Gonfalone della Regione Toscana sarà presente al corteo del 1º Maggio organizzato a Prato da Cgil, Cisl e Uil e che sarà concluso dai segretari Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo.

Al centro delle celebrazioni della Festa dei Lavoratori di quest´anno la salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro, tema sempre tragicamente di attualità, come ricordano le cronache di queste ultime settimane anche in Toscana.

"Morti bianche e infortuni sul lavoro non accadono per fatalità - afferma il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi in vista del 1º Maggio e nella Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro - ma per lassismo e noncuranza, di cui è responsabile anzitutto la classe dirigente, quella datoriale e quella che ha ruoli di direzione istituzionale. Siamo ormai in presenza di una vera e propria mattanza dei lavoratori. Chiamerò, per quel che mi compete, ciascuno alle proprie responsabilità. In generale, laddove si lavora con impegno la mortalità si riduce fino ad azzerarsi. E questo deve essere fatto ovunque".

"L´aumento dello sfruttamento dei lavoratori - prosegue Rossi - corrisponde all´intensificazione dei tempi e dei ritmi, la mortalità dei lavoratori, la loro insicurezza è un indice del maggiore sfruttamento. In questi anni il lavoro e i diritti dei lavoratori sono stati svalutati, si è pensato giustamente alla mancanza del lavoro ma troppo poco alla qualità del lavoro e alla sicurezza. Dobbiamo ora batterci per scongiurare che i costi di questa crescita con poca occupazione gravino interamente sul lavoro esistente con l´indebolimento delle tutele e dei diritti e con particolare attenzione alle condizioni dei lavoratori più anziani e delle aziende in crisi e ai nuovi lavoratori immersi in un oceano di precarietà".

"Credo che anche Parlamento e Governo sul tema devono battere un colpo - aggiunge il Presidente - Sono trascorsi dieci anni dall´approvazione del Testo Unico sul settore (D. lgs 81/2008) ma all´appello mancano ancora, come ricorda l´Anmil, una ventina di decreti attuativi, come quello sul sistema di certificazione delle imprese, nonché una serie di provvedimenti previsti dallo stesso testo, a partire dalla patente a punti in edilizia, la procura nazionale specializzata nelle indagini sugli infortuni sul lavoro".

La Toscana è da anni in prima linea con iniziative mirate sia al maggiore controllo, sia alla diffusione di una maggiore cultura della sicurezza e della prevenzione.

"Abbiamo deciso di non restare fermi - sottolinea Rossi - In questi anni abbiamo costruito dei progetti speciali, da quello per Prato a quello per il marmo, che hanno prodotto risultati confortanti. Tra alcuni giorni compiremo un altro passo. Firmeremo un protocollo con Inail, Vigili del fuoco, e il mondo del lavoro sia sindacale che datoriale. Puntiamo a raggiungere l´obiettivo di un quadro di riferimento onnicomprensivo della situazione e la possibilità di coordinare le azioni per raggiungere standard elevati di sicurezza, con una attenzione sempre maggiore verso i settori più a rischio come cantieristica, attività estrattive, agricoltura, edilizia, porti, i distretti del tessile e del pronto moda".


28/04/18

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
TOSCANA: 8 MILIARDI PER LO SVILUPPO
 
TOSCANA: 8 MILIARDI PER LO SVILUPPO
Serviranno per creare nuovi posti di lavoro

Sono oltre 8 i miliardi di investimenti pronti per essere impiegati in Toscana. Tre di questi der ...

PROIETTILE INDIRIZZATO A SALVINI
 
PROIETTILE INDIRIZZATO A SALVINI
Trovato alle poste di Sesto Fiorentino

Un proiettile calibro 22 è stato trovato, avvolto in carta stagnola, in un plico indirizza ...

LA LEGA PROTESTA IN REGIONE
 
LA LEGA PROTESTA IN REGIONE
Ma la grammatica piange e i social si scatenano

I consiglieri regionali della Lega: Elisa Montemagni, Luciana Bartolini, Roberto Salvini, Jacopo ...

UN FIORENTINO A CAPO DEL PARLAMENTO EUROPEO
 
UN FIORENTINO A CAPO DEL PARLAMENTO EUROPEO
Eletto il viola David Sassoli

David Sassoli nato a Firenze nel 1956 è stato eletto Presidente del Parlamento Europeo e succede ...

I MEMBRI DEL CONSIGLIO COMUNALE
 
I MEMBRI DEL CONSIGLIO COMUNALE
Tutti gli eletti a Palazzo Vecchio

Gli eletti al consiglio comunale di Firenze sono stati resi noti dopo il conteggio delle preferen ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.