Firenze in diretta
Firenze, Mercoledì 12 Dicembre 2018 - ore 05:18
 
IL PREFETTO GIUFFRIDA VA IN PENSIONE
IL PREFETTO GIUFFRIDA VA IN PENSIONE
´Lascio una comunità attenta e generosa´

Alessio Giuffrida, da tre anni prefetto di Firenze, lascia l’incarico per raggiunti limiti di età. Era arrivato nel capoluogo toscano il 29 giugno 2015. Nato a Catania nel 1953, sposato con una figlia, Giuffrida proveniva da Cagliari, ma conosceva la Toscana per aver guidato la prefettura di Lucca, dopo essere stato prefetto di Pesaro e Urbino. Il nuovo rappresentante del governo non è stato ancora nominato.

Il prefetto Giuffrida, nel congedarsi, invia un saluto alla città e alla provincia di Firenze.

“Nel momento di lasciare l’incarico di prefetto di Firenze desidero inviare un cordiale e grato saluto a tutti i cittadini, alle autorità civili, militari e religiose, alla magistratura, ai sindaci della provincia e a tutti gli amministratori locali, alle organizzazioni economiche e sindacali, al mondo della cultura, dell’associazionismo, del volontariato e della stampa. Un pensiero particolarmente riconoscente va alle forze dell´ordine, ai vigili del Fuoco e alle polizie municipali per l’alto impegno professionale e umano speso quotidianamente nella tutela della legalità e della sicurezza collettiva.

L’esperienza fiorentina ha rappresentato un momento molto significativo della mia carriera, permettendomi di conoscere un territorio straordinario e la sua gente generosa che custodisce da sempre, con orgoglio e fierezza, le sue tradizioni, la sua storia e la sua cultura. Lungo il mio percorso professionale al servizio dello Stato, ho potuto entrare in contatto con le realtà più diverse e qui, a Firenze, ho incontrato una cittadinanza particolarmente attenta all’operato dei suoi amministratori e determinata nel condividerne le scelte in un confronto incessante, spesso serrato, decisivo per la crescita e lo sviluppo delle idee. Perché il raffronto continuo è ricchezza. Qui ho trovato una proficua sinergia tra i diversi livelli di governo, indispensabile alla gestione efficiente della cosa pubblica e al buon funzionamento amministrativo. Un grazie particolare al sindaco Dario Nardella e a tutti gli altri sindaci della provincia, nonché al presidente della Regione Enrico Rossi, con i quali è stato possibile attuare una collaborazione reciproca che ha dato ottimi risultati in special modo sulle tematiche della sicurezza e dell’immigrazione, come attestano le intese raggiunte e le iniziative a tutela della cittadinanza poste attuate in questi anni. Desidero indirizzare un pensiero anche ai rappresentanti della stampa, sempre solleciti nel cogliere con immediatezza ogni aspetto della vita pubblica.

Sono onorato di accomiatarmi proprio in questa comunità così ricca di partecipazione e di impegno, la cui laboriosità e dinamicità hanno aggiunto un tassello fondamentale al mio personale bagaglio di conoscenze e valori”.


26/04/18

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
ALLERTA GIALLA PER NEVE
 
ALLERTA GIALLA PER NEVE
Tempo in peggioramento sulla Toscana

Dalla sera di domani, mercoledì, è in arrivo in Toscana un graduale peggioramento d ...

IRIS ALLA BIBLIOTECA NAZIONALE
 
IRIS ALLA BIBLIOTECA NAZIONALE
Piantati da cittadini e turisti

Cittadini ma anche turisti invitati a piantare iris nelle due aiuole triangolari davanti all&rsqu ...

A GENNAIO I LAVORI IN PIAZZA ANNIGONI
 
A GENNAIO I LAVORI IN PIAZZA ANNIGONI
Realizzato da una studentessa il logo del mercato

Partiranno la prima settimana di gennaio i lavori per la realizzazione del nuovo mercato coperto ...

I LAVORI DELLA PROSSIMA SETTIMANA
 
I LAVORI DELLA PROSSIMA SETTIMANA
Tutte le strade interessate

Ecco i lavori che prenderanno il via la prossima settimana sulle strade cittadine

 < ...

TORNANO LE FIORIERE IN VIA TORNABUONI
 
TORNANO LE FIORIERE IN VIA TORNABUONI
Sostituiscono quelle rovinate

Tornano le fioriere in via Tornabuoni. Ventuno vasi in terracotta, realizzate da una ditta di Imp ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.