Firenze in diretta
Firenze, Domenica 24 Marzo 2019 - ore 10:47
 
SCONFIGGERE L´EPATITE C IN TOSCANA
SCONFIGGERE L´EPATITE C IN TOSCANA
Il programma si realizzerà in tre anni

Eradicare il virus dell´epatite C nella popolazione toscana nel corso del triennio 2018-2020, incrementando l´offerta ambulatoriale e curando 6.200 pazienti l´anno. E´ il programma per il controllo dell´epatite cronica C in Toscana, varato dalla Regione con una delibera proposta dall´assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi e approvata dalla giunta nel corso dell´ultima seduta. Il progetto è stato presentato stamani nel corso del briefing che il presidente Enrico Rossi ha tenuto assieme all´assessore Stefania Saccardi.

"Vogliamo curare bene e quanto prima i nostri cittadini - ha detto Enrico Rossi - E siamo a un livello avanzato di soluzione del problema. Eradicare significa non dover più tenere in cura migliaia e migliaia di persone. Se la malattia si eradica, vuol dire che non si trasmette più".

"Per mettere a punto questo programma abbiamo costituito un gruppo di lavoro con i maggiori esperti in materia - ha spiegato Stefania Saccardi - Per metterlo in atto, è prevista una modifica dell´organizzazione dei servizi e un aumento dell´offerta ambulatoriale. Tra l´altro, più pazienti vengono trattati e più si abbassa il costo del farmaco".

Fin dall´aprile 2012 la Toscana aveva costituito gruppi di lavoro e commissioni ad hoc, e prodotto delibere per la lotta contro il virus HCV (epatite C). Obiettivo, rispondere tempestivamente alle necessità di cura di tutti i pazienti i toscani e garantire loro l´accesso gratuito alla terapia farmacologica.

Nel 2015, la stima della popolazione dei pazienti affetti da HCV in Toscana era di circa 26.000 soggetti. Nel triennio 2015-2017 sono stati trattati, con le nuove terapie, 6.615 pazienti, circa 2.200 all´anno, scelti sulla base dei criteri AIFA, Agenzia italiana del farmaco, (sia i pazienti con forma più avanzata che quelli con forme più lievi: determine AIFA 12 novembre 2014 e 30 marzo 2017). Nello stesso periodo si stima ci sia stata una riduzione dei pazienti da trattare, in conseguenza delle guarigioni ottenute con altri tipi di terapie e/o al decesso dei pazienti, per età avanzata. L´attuale popolazione di pazienti ancora da trattare risulta essere di circa 18.500 pazienti.

Il progetto varato con quest´ultima delibera prevede di trattare gli attuali 18.500 pazienti nell´arco dei prossimi tre anni, 6.221 pazienti ogni anno, con un costo annuo di 44 milioni per l´acquisto del farmaco e l´attività progettuale. Un costo – si precisa nella delibera – destinato a scendere, perché la stima è basata sull´attuale valore medio del singolo trattamento, ma è verosimile che a breve si verifichi una sostanziale riduzione del costo unitario di trattamento legato all´uscita di nuove molecole sul mercato, che determineranno atteggiamenti concorrenziali tra le ditte produttrici.

Per trattare 6.221 pazienti l´anno, si prevede l´incremento dell´offerta ambulatoriale.


12/04/18

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
I LAVORI DELLA PROSSIMA SETTIMANA
 
I LAVORI DELLA PROSSIMA SETTIMANA
Tutte le strade interessate

Nuovo asfalto in via Cavour, via Petrella e via dell’Argingrosso. Ma anche il rifacimento d ...

OPERAZIONE RASTRELLIERE PULITE
 
OPERAZIONE RASTRELLIERE PULITE
Interventi nel Quartiere 3

Seconda puntata dell’operazione “rastrelliere pulite” nel Quartiere 3. Dopo gli ...

T-RED TRA VIA POLIZIANO E VIA IL MAGNIFICO
 
T-RED TRA VIA POLIZIANO E VIA IL MAGNIFICO
E´ il semaforo dove fu ucciso Matteo Ciappi

Un T-Red proprio dove venne travolto Matteo Ciappi, il giovane dottore forestale, ucciso a soli ...

PROGETTO ´SPESA PER TUTTI´
 
PROGETTO ´SPESA PER TUTTI´
Confermato anche per il 2019

Combattere la povertà e il disagio sociale, distribuendo generi alimentari alle famiglie i ...

APTIS, BUS 100% ELETTRICO
 
APTIS, BUS 100% ELETTRICO
Da oggi corse gratis a Firenze

Inizia da Firenze il tour italiano di Aptis, il bus 100% elettrico di Alstom, che ha già a ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.