Firenze in diretta
Firenze, Venerdì 18 Gennaio 2019 - ore 07:36
 
GIOVANE GETTATA DALLA FINESTRA
GIOVANE GETTATA DALLA FINESTRA
Aveva rifiutato le avances sessuali del coinquilino

Questa mattina, la Squadra Mobile della Questura di Firenze ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un cittadino nigeriano di 43 anni accusato di tentato omicidio ai danni di una giovane connazionale.

Le indagini della Sezione Reati Contro la Persona della Squadra Mobile fiorentina, coordinate dalla Procura della Repubblica di Firenze, hanno consentito di accertare che la caduta dalla finestra della 23enne nigeriana, avvenuta a Firenze la sera del 26 luglio 2017, in via Filangieri, non era riconducibile a un tentativo di suicidio ma all’azione violenta del connazionale 43enne - proprietario dell’abitazione - nel corso di un litigio scaturito dal rifiuto della donna di cedere alle sue avances sessuali.

Quella sera, l´uomo ascoltato dagli agenti della Squadra Volanti, aveva raccontato che l’inquilina era molto nervosa; poco prima, infatti, l’aveva sentita urlare a telefono, mentre parlava con la sua famiglia in Nigeria. Dopo aver chiacchierato un po’ con la ragazza per calmarla, era andato nella sua camera, lasciando la connazionale nella cucina. Verso le 22.45, tornato in cucina per prepararsi da mangiare, non vedeva più la ragazza e, dopo aver controllato in tutte le stanze, affacciatosi alla finestra della cucina, la vedeva riversa sull’asfalto.

Pochi giorni dopo, però, la donna, risvegliatasi dal coma, ha fornito agli investigatori una versione completamente diversa di quanto accaduto quella sera.

La giovane nigeriana, infatti, ha raccontato che quel pomeriggio non aveva avuto alcun contatto telefonico con la sua famiglia in Nigeria - che non sentiva da oltre un mese - e che, invece, c’era stata una discussione con il suo connazionale, a causa dei suoi “no” alle ripetute richieste di rapporti sessuali.

Mentre erano in cucina, impaurita dagli schiaffi ricevuti poco prima e dalle minacce del nigeriano, indietreggiava fino a trovarsi con la schiena appoggiata alla finestra aperta, quando il proprietario l’ha spinta facendola volare giù.

Il destinatario della misura si trova nel carcere di Sollicciano. La ragazza in conseguenza della caduta è rimasta paraplegica.


14/03/18

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
DUE NUOVI MUSEI A VINCI
 
DUE NUOVI MUSEI A VINCI
Nel cinquecentenario della morte di Leonardo

La Leonardo Da Vinci Spa, in collaborazione con il Comune di Vinci, ha ufficializzato la costituz ...

BOSCAIOLO TRAVOLTO DA UN ALBERO
 
BOSCAIOLO TRAVOLTO DA UN ALBERO
Ha un trauma da schiacciamento

Un boscaiolo di 40 anni è stato travolto da un albero mentre stava lavorando nel comune di ...

COLPO ALLO SPACCIO ALLE CASCINE
 
COLPO ALLO SPACCIO ALLE CASCINE
Sequestrati 800 grammi di hashish

Nel corso del servizio ieri pomeriggio nella zona del parco delle Cascine i carabinieri hanno rit ...

MAXI SEQUESTRO DI PRODOTTI FALSI
 
MAXI SEQUESTRO DI PRODOTTI FALSI
La Guardia di Finanza denuncia 13 persone

La guardia di finanza ha sequestrato 120.000 prodotti contraffatti o non a norma, per un valore d ...

E´ MORTA PINA RAGIONIERI
 
E´ MORTA PINA RAGIONIERI
Tra le maggiori studiose di Michelangelo

Pina Sergi Ragionieri accademica d’onore dal 2009 all’Accademia delle Arti del Disegn ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.