Firenze in diretta
Firenze, Lunedì 18 Giugno 2018 - ore 06:06
 
I FUNERALI DI ASTORI
I FUNERALI DI ASTORI
Tifosi in piazza e delegazioni di tutte le squadre in Chiesa

Finisce con l´inno della Fiorentina cantato dai tifosi in lacrime, finisce con il coro "un capitano c´è solo un capitano" quando il portellone fa clic e la macchina con la bara riaccente il motore e questa volta va via per davvero. Bandiere, striscioni, sciarpe viola. Quelli che piangono, quelli che trattengono le lacrime. Quelli che si abbracciano, quelli che hanno lo sguardo perso nel vuoto. La folla sembra quella di una domenica al Franchi, ma siamo in Santa Croce, pieno centro di Firenze ed tutto diverso: qui c´è l´addio a Davide Astori, il capitano della Fiorentina. Fumogeni colorati e cori all´uscita della bara dalla basilica dove si sono appena svolti i funerali. Astori è morto domenica scorsa a 31 anni in un albergo di Udine. Ora la salma tornerà a San Pellegrino Terme, città natale del difensore, per essere sepolta nel cimitero, dopo una veglia funebre che si terrà stasera.

In diecimila hanno partecipato alla cerimonia: affollata la chiesa. Strapiena la piazza, dove i primi tifosi hanno cominciato ad assieparsi dietro le transenne già dal primo mattino. Durante tutta la funzione la folla si è stretta in un silenzio assordante e commosso, interrotto solo da due lunghi applausi. Il primo che ha accolto in piazza l´arrivo del feretro. Il secondo l´ingresso in chiesa della bara, accompagnata dai familiari, tra cui i genitori e i due fratelli. E "scortata" dai ragazzi delle giovanili della Fiorentina. Sotto il cielo limpido di Santa Croce i tifosi tengono strette tra le mani le sciarpe. "Grande capitano", grida qualcuno. "Ciao capitano", lo striscione esposto alle finestre dagli studenti del liceo artistico Alberti. Due cuori ai lati e un 13 disegnato, come il numero della sua maglia, a testimoniare il loro affetto. Molti hanno preso le ferie o un giorno libero per essere qui. C´è chi è arrivato da Empoli o Prato. O addirittura in traghetto dall´isola d´Elba.

"Siamo qui a pregare per Davide, in questa basilica che l´Italia ha voluto fosse il sacrario degli uomini più illustri che l´hanno onorata, e che custodisce le virtù più alte del nostro popolo", ha detto durante l´omelia il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, che ha celebrato i funerali. "Queste virtù noi le riconosciamo in Davide - ha aggiunto - e per questo lo salutiamo in questo luogo". "Firenze riconosce oggi Davide Astori come uno dei suoi, un fiorentino, da sempre e per sempre", ha continuato Betori sottolineando che "questo affetto e questa sofferenza corali ci dicono di Davide la saldezza dei suoi legami familiari, la profondità dell´amore e del progetto di vita che lo ha legato per sempre a Francesca e, grazie a lei, la tenerezza del suo affetto paterno per la piccola Vittoria; il suo impegno come uomo di sport nelle squadre in cui è stato protagonista".

"Non ci sono tante parole: dicevo sempre a lui che quando facevano le interviste diceva sempre le stesse cose, quindi faccio la stessa cosa anche io", ha detto Marco Astori, fratello di Davide, con la voce rotta dall´emozione prendendo la parola al termine della funzione. "In questi giorni ci avete dimostrato quanto volevate bene al mio Davide", ha aggiunto ringraziando i tifosi. "Tu per noi sei la nostra luce, tu sei il calcio puro dei bambini, il figlio e il fratello che tutti vorremmo avere, il ricordo del compagno di squadra, Milan Badelj. "Non sapevi parlare le lingue, però ti facevi capire da tutti perché parlavi con il cuore - ha continuato il centrocampista viola - E questo è un doni di pochi eletti".

Ai funerali tantissimi i calciatori, ex compagni di squadra e della Nazionale, che hanno voluto dire addio al loro collega. Glorie del calcio, personaggi del mondo dello sport e istituzioni. Delegazioni delle squadre di calcio di serie A e B. C´era l´Inter, rappresentata da Zanetti, con il tecnico Spalletti, Ranocchia, Borja Valero e Vecino, che hanno giocato con Astori fino all´anno scorso. E la Juve, con Allegri, Buffon, Marchisio, Chiellini, Pianic, Marotta, Rugani. Per tutti applausi, anche all´arrivo della delegazione dell´Atalanta, della Cremonese, del Venezia, del Genoa, rappresentato dall´ex viola Giuseppe Rossi. Ai funerali anche Francesco Totti, Damiano Tommasi, Van Basten, Babacar, Baresi, Barzagli, Bernardeschi, Florenzi e Tardelli. Il presidente del Coni Giovanni Malagò, il commissario straordinario della Figc, Roberto Fabbricini, il suo vice Alessandro Costacurta e l´ex commissario tecnico Gian Piero Ventura. E le istituzioni: dal sindaco di Firenze, Dario Nardella, al presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, dall´ex presidente del Consiglio, Matteo Renzi, al ministro dello Sport Luca Lotti.

Prima di arrivare nella basilica di Santa Croce, la salma di Astori, partita questa mattina dal centro tecnico federale, dove ieri è stata allestita la camera ardente a cui hanno reso omaggio più di 13 mila persone, ha sostato per alcuni minuti di fronte allo stadio Franchi, dove è stata salutata da un gruppo di tifosi di viola.

FONTE: firenze.repubblica.it


08/03/18

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
HANCKO PRIMO ACQUISTO VIOLA
 
HANCKO PRIMO ACQUISTO VIOLA
Contratto di cinque anni

La Fiorentina ha acquistato, a titolo definitivo, il difensore David Hancko dal MSK Zilina.

...
MORTE DI DAVIDE ASTORI
 
MORTE DI DAVIDE ASTORI
La famiglia chiede il silenzio stampa

La famiglia di Davide Astori, morto a Udine il 4 marzo scorso mentre era in ritiro con la Fiorent ...

BEACH RUGBY IN SANTA CROCE
 
BEACH RUGBY IN SANTA CROCE
Venerdì 15 e sabato 16 giugno

In piazza Santa Croce torna il Beach Rugby. Venerdì 15 e sabato 16 giugno sul ‘sabbi ...

PRIMAVERA SCONFITTA IN FINALE
 
PRIMAVERA SCONFITTA IN FINALE
L´Inter è la bestia nera

Nel remake della finale scudetto dello scorso anno, l´Inter si aggiudica ancora il titolo d ...

TORNA LA NOTTURNA DI SAN GIOVANNI
 
TORNA LA NOTTURNA DI SAN GIOVANNI
Sabato 16 giugno

Torna sabato 16 giugno l’appuntamento con la Notturna di San Giovanni, la seconda gara pi&u ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.