Firenze in diretta
Firenze, Sabato 17 Novembre 2018 - ore 12:51
 
REGOLAMENTO UNESCO E STOP AI RISCIO´
REGOLAMENTO UNESCO E STOP AI RISCIO´
Il Tar dà ragione al Comune di Firenze

Doppia vittoria davanti al Tar per il Comune di Firenze. È legittimo limitare l’orario di vendita degli alcolici nei minimarket, prevedere l’obbligo di offrire ai clienti alcune tipologie di prodotti e di disporre di una superficie adeguata, con tanto di bagno. Con queste motivazioni il Tar ha dato ragione al Comune di Firenze rigettando il ricorso presentato da una cordata di minimarket contro il regolamento per la tutela del centro storico approvato dal Consiglio comunale il 18 gennaio 2016, il cosiddetto regolamento Unesco.

Il Regolamento, al fine di contrastare l’abuso di alcol nel centro storico, prevede il divieto di vendita da asporto di bevande alcoliche dalle 21 alle 6, che rimane invece ammessa per il consumo al tavolo fino alle 2. Secondo il Tar, in questo modo il Comune non preclude il consumo di sostanze alcoliche in via generale ma ne limita la vendita senza implicare disparità di trattamento. In secondo luogo, il Tar riconosce la legittimità di imposizione da parte del Comune dell’obbligo di vendita di prodotti appartenenti ad almeno cinque tipologie merceologiche, che la sentenza riconduce all’intento di frenare i fenomeni di abbandono del centro storico da parte dei residenti. Infine, il tribunale amministrativo regionale della Toscana riconosce legittima anche l’imposizione di una superficie minima dell’esercizio e di un servizio igienico, nell’ottica di evitare l’assembramento all’esterno e di tutelare il decoro.

Anche per quanto riguarda lo stop ai risciò imposto dal Comune, il Tar lo ha ritenuto legittimo respingendo l’appello presentato da alcuni operatori dei risciò.

Dopo la sentenza di novembre, già favorevole all’Amministrazione, il Tar ha addotto nuove motivazioni per confermare la legittimità dei provvedimenti del Comune a tutela dell’incolumità di cittadini e turisti.


08/02/18

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
REFERENDUM SULLA FUSIONE DI COMUNI
 
REFERENDUM SULLA FUSIONE DI COMUNI
Sì a Barberino-Tavarnelle, No a Dicomano-San Godenzo

Si sono concluse le votazioni per i referendum di fusione tra i comuni toscani. In provincia di F ...

REFERENDUM SULLA FUSIONE DI COMUNI
 
REFERENDUM SULLA FUSIONE DI COMUNI
Oltre 50 mila i toscani chiamati alle urne

Sono oltre 50 mila, per la precisione 51.343, gli elettori chiamati alle urne in queste ore per i ...

CASTELLO, APPROVATA LA VARIANTE URBANISTICA
 
CASTELLO, APPROVATA LA VARIANTE URBANISTICA
Sì alla nuova Mercafir e allo stadio

Volumi edificabili dimezzati e con diverse funzioni, nuova cittadella Mercafir e il più gr ...

SALVINI: 128 POLIZIOTTI PER LA TOSCANA
 
SALVINI: 128 POLIZIOTTI PER LA TOSCANA
Rossi: ´Sono briciole´

Entro febbraio 2019 arriveranno in Toscana 128 nuovi poliziotti e 207 carabinieri ad annunciarlo ...

CONTROLLO DI VICINATO
 
CONTROLLO DI VICINATO
Protocollo sottoscritto da 26 comuni

Valorizzare la collaborazione tra istituzioni e cittadini allo scopo di innalzare gli standard di ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.