Firenze in diretta
Firenze, Martedì 21 Agosto 2018 - ore 06:34
 
CHIEDONO LO STIPENDIO
CHIEDONO LO STIPENDIO
La ditta chiama i carabinieri

Sono tre i lavoratori senegalesi che questa mattina si sono presentati a Calenzano in Via delle Calandre, davanti ad una delle società che fanno capo alla stessa proprietà della Servimoda (ex Pulzeta di Calenzano) dove sono impiegati, per sollecitare il pagamento del mese di novembre e della tredicesima.

´Da più di un mese sono a casa - fa sapere la Cgil in una nota - perché un guasto al generatore impedisce di portare avanti la lavorazione dei metalli per la produzione di accessori moda, o almeno questa è la motivazione formale con cui la proprietà cinese ha comunicato ai 13 dipendenti senegalesi di non recarsi al lavoro. Alle richieste rivolte dai lavoratori sui cancelli, l´azienda ha risposto telefonando ai carabinieri che sono intervenuti e dopo aver ascoltato i giovani senegalesi hanno chiesto di poter parlare con la dirigenza che però si è rifiutata.´

“La situazione sta diventando insostenibile, i lavoratori hanno diritto a percepire la retribuzione” dichiara Andrea Vignozzi della Fiom Cgil di Firenze che aggiunge: “Questo atteggiamento della proprietà è inaccettabile, irrispettoso e offensivo dello stato di diritto. Claudia Ferri, della Segreteria della Fiom, avverte: “Abbiamo già informato le griffe dell´alta moda rappresentate nelle fibbie da loro prodotte per avvisarle di quanto accade nella filiera e ci aspettiamo una risposta, dal momento che, nel settore, questo non è un caso isolato. Nel frattempo aggiorneremo le istituzioni locali a riguardo perché è urgente e necessario fare chiarezza e ripristinare la legalità; i lavoratori non possono più aspettare.”

Anche la Regione con una lettera firmata dal consigliere per il lavoro, Gianfranco Simoncini, che segue da tempo la vicenda, dà conto della forte preoccupazione dei lavoratori per il comportamento dell´azienda, che da più di un mese ha sospeso la produzione e messo a disposizione gli operai, e per le condizioni di lavoro.


03/01/18

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
COLPITO DA UN FULMINE IN SPIAGGIA
 
COLPITO DA UN FULMINE IN SPIAGGIA
Salvo grazie a un medico e un infermiere

Un quarantottenne di Bagno a Ripoli è stato colpito da un fulmine ieri mentre prendeva il ...

FURTO ALL´HOTEL
 
FURTO ALL´HOTEL
Donna travestita da uomo ruba 700 euro

Un colpo veloce e fruttifero quello messo a segno ieri da due donne e un uomo in un albergo di lu ...

SCONTRO TRA TRE MOTO
 
SCONTRO TRA TRE MOTO
Muore un centauro trentaseienne

Ieri mattina tre moto si sono scontrate mentre percorrevano la Sr 65 tra il Passo della Raticosa ...

RIENTRO A LAVORO ALLA BEKAERT
 
RIENTRO A LAVORO ALLA BEKAERT
Gli operai aspettano di conoscere il loro futuro

Oggi i cancelli della Bekaert di Figline Valdarno hanno riaperto i battenti dopo la pausa di ferr ...

SCRIVONO SUL MURO DELLA MUNICIPALE
 
SCRIVONO SUL MURO DELLA MUNICIPALE
Bloccati e sanzionati due diciottenni

Pensavano di sfregiare un muro del Comando della Polizia Municipale di Porta al Prato con alcune ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.