Firenze in diretta
Firenze, Martedì 21 Agosto 2018 - ore 06:33
 
CHIUSE LE MENSE DEI VIGILI DEL FUOCO
CHIUSE LE MENSE DEI VIGILI DEL FUOCO
24 lavoratrici perdono il posto

Due giorni fa si è consumato un drammatico epilogo nel cambio di appalto del servizio di ristorazione delle caserme dei Vigili del Fuoco delle province della Toscana: 24 lavoratrici hanno perso il loro posto di lavoro.

´Siamo di fronte ad una assoluta inadeguatezza dei bandi di appalti pubblici, con i quali si prevede che nelle sedi decentrate delle caserme dei Vigili del Fuoco non ci sia più il servizio di mensa, sopprimendo posti di lavoro e non tenendo in considerazione le esigenze dei Vigili del Fuoco, che per il particolare tipo di lavoro svolto hanno il diritto a consumare un pasto decoroso. - fanno sapere Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UilTucs Toscana in una nota - Una bruttissima giornata per il mondo del lavoro e per il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. La monetizzazione del servizio mensa, oltre a togliere il diritto al pasto per i Vigili del Fuoco, taglia le gambe a tante famiglie già in difficoltà per la tipologia dei contratti di quel settore. La strada intrapresa dall’Amministrazione è quella di limitare i diritti monetizzandoli, una vergogna. I vertici del Dipartimento e del Corpo hanno la responsabilità di quanto avvenuto oggi. Risparmiare sulle spalle delle lavoratrici e dei lavoratori è indecoroso, servono urgenti soluzioni.

Inoltre la Ri.Ca, la società che si è aggiudicata l’appalto che succede alla Camst di Bologna, al tavolo di trattativa in Cgil Toscana (alla presenza di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UilTucs Toscana) sin dalle prime battute ha fatto capire la poca disponibilità a cercare delle soluzioni eque che potessero portare a un salvataggio degli esuberi da loro dichiarati. Ri.Ca ha espressamente dichiarato che 14 persone impiegate dalla ditta uscente nei distaccamenti dei Vigili del Fuoco non saranno assunte dalla Ri.ca stessa; le cucine dei distaccamenti, ci hanno riferito, saranno chiuse. Al tavolo era presente anche il coordinatore regionale dei Vigili del Fuoco della Toscana, che ha contribuito nella discussione affermando con chiarezza che i Vigili del Fuoco non vogliono buoni pasto, perché non mangiano con pezzi di carta, né cibo veicolato; ma vogliono del buon cibo accuratamente preparato da personale della ristorazione nella cucina delle caserme dove operano. Ma la Ri.ca non ha mai cambiato versione, spiegando di non voler mantenere operative le cucine, che il ministero ha previsto possano essere messe in disuso.

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UilTucs Toscana dicono “no” al buono pasto e “sì” al diritto alla mensa e al lavoro. Non ci fermeremo e chiederemo l’intervento dell’unità di crisi della Regione Toscana, perché quanto successo oggi rappresenta un grande problema sociale e chi ne ha la responsabilità sarà chiamato a risponderne.´


29/12/17

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
COLPITO DA UN FULMINE IN SPIAGGIA
 
COLPITO DA UN FULMINE IN SPIAGGIA
Salvo grazie a un medico e un infermiere

Un quarantottenne di Bagno a Ripoli è stato colpito da un fulmine ieri mentre prendeva il ...

FURTO ALL´HOTEL
 
FURTO ALL´HOTEL
Donna travestita da uomo ruba 700 euro

Un colpo veloce e fruttifero quello messo a segno ieri da due donne e un uomo in un albergo di lu ...

SCONTRO TRA TRE MOTO
 
SCONTRO TRA TRE MOTO
Muore un centauro trentaseienne

Ieri mattina tre moto si sono scontrate mentre percorrevano la Sr 65 tra il Passo della Raticosa ...

RIENTRO A LAVORO ALLA BEKAERT
 
RIENTRO A LAVORO ALLA BEKAERT
Gli operai aspettano di conoscere il loro futuro

Oggi i cancelli della Bekaert di Figline Valdarno hanno riaperto i battenti dopo la pausa di ferr ...

SCRIVONO SUL MURO DELLA MUNICIPALE
 
SCRIVONO SUL MURO DELLA MUNICIPALE
Bloccati e sanzionati due diciottenni

Pensavano di sfregiare un muro del Comando della Polizia Municipale di Porta al Prato con alcune ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.