Firenze in diretta
Firenze, Mercoledì 26 Settembre 2018 - ore 07:50
 
EMERGENZA ABITATIVA A EMPOLI
EMERGENZA ABITATIVA A EMPOLI
5 nuovi alloggi nell´ex scuola di Ponzano

La giunta comunale di Empoli ha dato il via libera per trasformare l’ex edificio scolastico in un luogo di accoglienza per famiglie in difficoltà che hanno necessità di un alloggio. Nella struttura saranno realizzati cinque alloggi in cohousing che andranno a potenziare la disponibilità di tutti i Comuni dell’Unione, essendo la gestione dell’emergenza abitativa affidata a tutte le undici amministrazioni comunali dell’Empolese Valdelsa.

Il Comune di Empoli ha concesso l’immobile in comodato d’uso gratuito all’Unione e approvato il progetto di ristrutturazione e modifica degli spazi interni per trasformarlo e renderlo idonea a ospitare famiglie.

Nei prossimi mesi dunque Publicasa effettuerà l’intervento di adeguamento e appena possibile l’immobile sarà messo a disposizione dell’Unione per l’assegnazione alle famiglie. Nel frattempo l’Auser Filo d’Argento, che aveva la sede proprio in quell’edificio, si sposterà ad Avane, nella ex scuola, in Via della Chiesa, doveva prima trovava spazio il Centro Giovani.

«La scelta del Comune di mettere a disposizione l’immobile all’Unione – spiega l’assessore alle politiche sociali Arianna Poggi – che ha l’obiettivo di rendere la risposta all’emergenza abitativa ancora più strutturata a livello degli 11 Comuni. La scuola sarà destinata ad accogliere in particolare mamme con figli, quell’edificio ha anche grande giardino all’esterno e quindi si presta bene a essere vissuto da bambini. L’obiettivo è quello di dare maggiore risposta a tutte quelle famiglie che si trovano a vivere temporaneamente un momento di fragilità abitativa e spesso di difficoltà economica. Essere ospitati all’interno di uno degli alloggi dell’emergenza abitativa è il primo passo per ripartire con un nuovo percorso di vita e una nuova casa».

La richiesta di alloggi per l’emergenza abitativa è aumentata a seguito della perdurante crisi economica che ha provocato l’aumento della precarietà abitativa. Emergenza abitativa significa dare una risposta specifica al crescente numero di domande di contributi o soluzioni abitative alle quali non è possibile rispondere con la sola gestione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica (ERP). L’emergenza va a risolvere temporaneamente situazioni come gli sfratti e si prolungano per periodi che vanno al massimo fino ad un anno.

 


27/12/17

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
NARDELLA RICORDA JANE FORTUNE
 
NARDELLA RICORDA JANE FORTUNE
La filantropa delle donne artiste

“La cara Jane Fortune ci ha lasciato troppo presto ma avremo per sempre nel cuore la sua pa ...

CHIUSO PER 15 GIORNI IL MANDUCA
 
CHIUSO PER 15 GIORNI IL MANDUCA
Dopo l´ultima aggressione a un cliente

Il questore ha deciso la sospensione della licenza per la durata di 15 giorni al noto locale &ldq ...

RECUPERATA REFURTIVA
 
RECUPERATA REFURTIVA
Stava per essere portata in Marocco

9 biciclette di marca, oltre 50 telefoni cellulari, computer e perfino attrezzi da giardinaggio c ...

CAPOTRENO AGGREDITA
 
CAPOTRENO AGGREDITA
Denunciato un ventenne

Stamattina la capotreno del regionale diretto da Borgo San Lorenzo a Santa Maria Novella è ...

VENTUNENNE IN OVERDOSE
 
VENTUNENNE IN OVERDOSE
E´ morta all´ospedale di Careggi

Una ragazza di ventuno anni, a Firenze per motivi di studio, si è sentita male ieri pomeri ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.