Firenze in diretta
Firenze, Martedì 16 Gennaio 2018 - ore 16:19
 
FUTURO DELLA MALO 
FUTURO DELLA MALO 
Obiettivo: mantenere i posti di lavoro

Dare un futuro alla Malo di Campi Bisenzio, attraverso il mantenimento di tutti i posti di lavoro e la continuità delle attività aziendali. E´ questa la volontà espressa dalla proprietà della storica azienda di abbigliamento in cachemire al tavolo istituzionale convocato presso la presidenza della Regione, a Palazzo Strozzi Sacrati.

 

L´amministratore delegato dell´azienda Bernhard Kiem ha informato i rappresentanti di Regione Toscana (presente il consigliere del presidente Rossi per il lavoro Gianfranco Simoncini), Regione Emilia Romagna, del Comune di Campi Bisenzio e le organizzazioni sindacali, che lunedì scorso è stato presentato il piano concordatario predisposto per far fronte alle difficoltà aziendali, e che nel piano sono indicate queste previsioni: mantenimento di tutto il perimetro aziendale (l´azienda ha due sedi, una a Campi Bisenzio e una a Borgonovo Val Tidone, in provincia di Piacenza, con rispettivamente 60 e 38 dipendenti), con la volontà di utilizzare al minimo gli ammortizzatori sociali, e messa a disposizione delle risorse necessarie a garantire il raggiungimento degli obiettivi dando continuità alla produzione e alle nuove collezioni (prevista la partecipazione anche al prossimo Piti di gennaio).

Il piano concordatario, che quindi prevede la continuità aziendale, ha una durata di 15 mesi: definisce infatti il 31 marzo 2019 come termine ultimo per la sua esecuzione e il ristorno ai creditori.

 

Gianfranco Simoncini, a nome delle istituzioni presenti, ha auspicato che il piano possa arrivare a buon fine rapidamente in modo da garantire un solido futuro a uno dei marchi più importanti del cachemire a livello mondiale.

A questo punto, ha aggiunto, il confronto potrà proseguire in sede aziendale a meno che non vi siano nuove richieste di attivazione del tavolo sulle quali, ha detto, Regione e istituzioni locali anticipano fin da adesso la loro disponibilità.

Il prossimo appuntamento è previsto al Tribunale di Firenze. Il 10 gennaio è infatti in programma la prima udienza per stabilire se il piano potrà essere omologato e diventare quindi esecutivo.


20/12/17

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
A1, CHIUSA LA DIRETTISSIMA
 
A1, CHIUSA LA DIRETTISSIMA
Nella notte tra il 18 e 19 gennaio

Autostrade per l´Italia comunica che sulla A1 Milano-Napoli Direttissima, dalle ore 22:00 di giov ...

RAPINA A UN SUPERMERCATO
 
RAPINA A UN SUPERMERCATO
Bottino da mille euro

Ieri intorno alle 19,30 due malviventi armati di pistola hanno rapinato un piccolo supermercato d ...

TAMPONAMENTO SULL´A11
 
TAMPONAMENTO SULL´A11
Code fino a 9 chilometri

Mattinata difficile per il traffico in ingresso città. Stamattina c´è stato u ...

INVESTITO APPENA SCENDE DAL BUS
 
INVESTITO APPENA SCENDE DAL BUS
Muore quattordicenne di Cerreto Guidi

Un ragazzino di quattordici anni è morto dopo essere stato investito da un´auto appe ...

3 UOMINI BECCATI A ORINARE IN PIAZZA INDIPENDENZA
 
3 UOMINI BECCATI A ORINARE IN PIAZZA INDIPENDENZA
Minimarket multato per vendita di alcolici dopo le 21

Continuano e si intensificano i controlli della Polizia Municipale in piazza Indipendenza: nel mi ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.