Firenze in diretta
Firenze, Domenica 23 Febbraio 2020 - ore 03:19
 
<strong>LAVORATORI IN NERO IN DITTE CINESI</strong>
LAVORATORI IN NERO IN DITTE CINESI
Scoperti dalla Guardia di Finanza a Signa

Nell’ambito dell’attività di contrasto al lavoro sommerso ed a tutela delle imprese che operano correttamente sul mercato nazionale, senza ricorrere a forme di concorrenza sleale, il Gruppo della Guardia di Finanza di Firenze, unitamente agli ispettori della Direzione Territoriale del Lavoro, dell’Azienda Sanitaria Locale e dei Vigili del Fuoco, ha eseguito numerosi controlli nei confronti di ditte operanti nei cc.dd. “capannoni alveare” ubicati nell’area fiorentina.

Le attività ispettive, eseguite nei giorni scorsi nella zona industriale del comune di Signa (Fi) hanno consentito di appurare che due ditte, gestite da imprenditori cinesi ed operanti nel settore del confezionamento di accessori di abbigliamento, si avvalevano di 14 lavoratori “in nero”.

E’ stata comminata la c.d. “maxi sanzione”, prevista dal decreto legge n. 12 del 22.02.2002 e successive modifiche (ossia 1.500 euro per ogni lavoratore in nero individuato), oltre alla sanzione prevista per il numero di giornate lavorative irregolarmente effettuate e la diffida a regolarizzare i rapporti di lavoro.

La Direzione Territoriale del Lavoro di Firenze ha disposto la sospensione di due delle attività ispezionate per le quali è stata superata la soglia del 20% di lavoratori impiegati “a nero”.

L’A.S.L. fiorentina ha rilevato violazioni in materia di igiene e sicurezza dei luoghi di lavoro inerenti all’impiego di sostanze chimiche nel ciclo produttivo ed il mancato mantenimento in efficienza delle protezioni ad alcune macchine, per le quali provvederà all’effettuazione delle relative denunce.

Sono al vaglio le posizioni fiscali delle ditte controllate ed, in particolare, la regolarità dei contratti di locazione delle imprese presenti negli immobili.

Dall’inizio dell’anno i controlli svolti dai finanzieri del Comando Provinciale di Firenze in questo specifico settore ha permesso di scoprire, in tutta la Provincia di Firenze, complessivamente 315 lavoratori a nero e 27 lavoratori irregolari.


07/11/13

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
EX CARABINIERE ACCUSATO DI STUPRO
 
EX CARABINIERE ACCUSATO DI STUPRO
Condannato a 5 anni e 6 mesi

La pm Ornella Galeotti ha chiesto 5 anni e 6 mesi di reclusione per Pietro Costa, uno dei due ex ...

CORONAVIRUS: NUOVE INDICAZIONI
 
CORONAVIRUS: NUOVE INDICAZIONI
Chi torna dalla Cina dovrà comunicarlo

Alla luce dell’ordinanza emanata dal ministro della salute Roberto Speranza, il presidente ...

DONNA MORTA IN HOTEL
 
DONNA MORTA IN HOTEL
Probabilmente vittima di un gioco erotico

Un gioco erotico che è andato troppo oltre, sarebbe questa la causa della morte della cinq ...

ORDIGNO TROVATO IN UN´AUTO
 
ORDIGNO TROVATO IN UN´AUTO
Utilizzato per far saltare i bancomat

Un ordigno, di quelli usati per far saltare gli sportelli bancomat, è stato rinvenuto stam ...

SI GETTA IN ARNO PER SFUGGIRE ALLŽARRESTO
 
SI GETTA IN ARNO PER SFUGGIRE ALLŽARRESTO
Poi ci ripensa e torna indietro

Recentemente arrestato e denunciato per spaccio dagli Agenti del Commissariato di Rifredi, sempre ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date unŽocchiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITAŽ DŽALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.