Firenze in diretta
Firenze, Martedì 11 Dicembre 2018 - ore 00:21
 
SCARTI TESSILI A STRADA IN CHIANTI
SCARTI TESSILI A STRADA IN CHIANTI
I cassonetti presi di mira dagli scaricatori abusivi

Il problema degli scarichi abusivi di rifiuti tessili, che nei mesi scorsi ha coinvolto i comuni della piana fiorentina, ha raggiunto la frazione di Strada in Chianti, dove da più di un mese i tecnici e gli Ispettori Ambientali di Alia SpA, insieme agli agenti della Polizia Municipale e alla locale tenenza dell’Arma dei Carabinieri, cercano di individuare la provenienza di questi rifiuti speciali, smaltiti illegalmente all’interno dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti urbani. Via Torello da Strada, via Jacopo da Strada, via Poggio ai Mandorli, via della Chiesa, via Arpioni, via Ferrero, via Togliatti sono le strade più colpite.

"Invito i cittadini a differenziare i rifiuti in maniera corretta – dice il sindaco di Greve in Chianti Paolo Sottani - perché chi non lo fa danneggia tutta la comunità. Invito anche ad effettuare segnalazioni in merito a coloro che mostrano un comportamento incivile. Il nostro obiettivo è quello di estendere il servizio di porta a porta in tutto il territorio comunale e stiamo valutando di introdurlo anche nell´area nord che è l´unica zona al momento dove sono rimasti i cassonetti".

Ogni mattina decine di sacchi neri contenenti scarti tessili, voluminosi e pesanti, sono rinvenuti all’interno dei cassonetti destinati alla raccolta differenziata dell’organico o di carta e cartone, oltre ad intasare i cassonetti per rifiuti indifferenziati (ma non per rifiuti speciali). Ciò comporta l’impossibilità di avviare a selezione e riciclo i materiali correttamente inseriti giornalmente dagli abitanti di Strada nei rispettivi contenitori, con costi aggiuntivi di trattamento e smaltimento.

Nella sola area pratese ogni anno sono oltre 26.000 le tonnellate di scarti tessili che ora dovrebbero essere smaltiti come rifiuti speciali. Se all’inizio l’attività illegale di abbandono ha invaso i comuni della piana fiorentina più vicini alle aziende di produzione tessile, adesso il problema si è allargato a macchia d’olio anche in alcuni comuni del Chianti. L’attività di controllo e sequestro è massiccia, basti pensare che nel capoluogo tessile la locale depositeria comunale è piena di decine di furgoni - utilizzati per trasportare abusivamente gli scarti tessili – fermi perché sequestrati. Arma dei Carabinieri, Corpo di Polizia Municipale, Ispettori Ambientali Alia, hanno intensificato i controlli, ma è importante che ogni residente di Strada, se vede automezzi o movimenti anomali nei pressi delle postazioni dei cassonetti, soprattutto in orari serali, lo segnali tempestivamente alle Forze dell’Ordine.

Alia SpA ha nel frattempo intensificato i servizi di raccolta per garantire la rimozione giornalmente questa gran quantità di grossi sacchi neri rinvenuti all’interno o all’esterno dei cassonetti.


17/11/17

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
GUIDA SENZA PATENTE UNŽAUTO SEQUESTRATA
 
GUIDA SENZA PATENTE UNŽAUTO SEQUESTRATA
Raffica di multe per un trentenne

Non solo l’auto era senza assicurazione e sotto sequestro, ma si è messo al volante ...

CASTELLO DI SAMMEZZANO
 
CASTELLO DI SAMMEZZANO
Un esposto contro il degrado

Francesco Esposito, fondatore e portavoce del movimento civico Save Sammezzano, ha presentato la ...

NEBBIA SU FIRENZE
 
NEBBIA SU FIRENZE
Dirottati i voli per Peretola

Stamattina una fitta nebbia ha avvolto la piana fiorentina fino alle 11 e questo ha causato molti ...

INVESTITO MENTRE ATTRAVERSA LA STRADA
 
INVESTITO MENTRE ATTRAVERSA LA STRADA
Sessantaseienne in prognosi riservata

Stava attraversando la strada quando è stato urtato da un’auto cadendo a terra. E pe ...

FIAMME NELLO STABILE OCCUPATO
 
FIAMME NELLO STABILE OCCUPATO
Intossicate 7 persone, due sono minori

Nel pomeriggio di ieri si è sviluppato un incendio nell´ex hotel Concordia, occupato ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date unŽocchiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITAŽ DŽALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.