Firenze in diretta
Firenze, Lunedì 18 Giugno 2018 - ore 05:57
 
2000 ALBERI AL POSTO DELLA NUOVA PISTA DI PERETOLA
2000 ALBERI AL POSTO DELLA NUOVA PISTA DI PERETOLA
La provocazione del Comune di Sesto

Oltre duemila alberi per ingrandire il “polmone verde” della Piana, offrire rifugio agli uccelli migratori e “proteggere” dal rumore e dall’inquinamento: è questo il “cuore” del progetto presentato dal Comune di Sesto Fiorentino nell’ambito del bando della Regione Toscana per le piantumazioni all’interno del Parco della Piana.

Le aree di proprietà comunale per le quali è stato richiesto l’intervento sono quelle in località La Querciola e Osmannoro, lungo il tratto iniziale della A11, per un totale di quattro ettari per i quali si prevede una densità di circa 600 piante per ettaro.

Peccato che proprio in quest´area sarebbe prevista la nuova pista dell´aeroporto di Peretola, alla quale i sestesi e in particolare il sindaco Falchi sono sempre stati contrari.

L’intervento, soggetto alla graduatoria stilata dalla Regione Toscana, dovrebbe avere inizio a partire dalla prossima primavera per concludersi nell’estate 2019. Vedremo se la regione approverà questo progetto, contrario a quello già stilato per l´aeroporto.

“Abbiamo colto questa opportunità offerta dalla Regione Toscana poiché si pone un obiettivo che è anche nostro, quello di proteggere ed estendere le aree verdi della Piana - afferma l’assessore all’ambiente Silvia Bicchi - Il Parco della Piana sarà il parco agricolo più grande d’Europa ed è a tutti gli effetti una infrastruttura strategica per il futuro del nostro territorio. Le risorse messe a disposizione dalla Regione ne accelerano la realizzazione, ferma da troppo tempo a causa di scelte in contrasto con anni di pianificazione urbanistica e con la realtà dei fatti”.

“Dal punto di vista tecnico - prosegue Bicchi - le piantumazioni saranno effettuate con latifoglie a foglia caduca, nel rispetto della tradizione e del paesaggio storico della Piana, segnato da aceri e olmi maritati a viti ed ulivi, che andranno ad ampliare il verde circostante l’area umida de La Querciola e a formare una sorta di muro naturale lungo l’autostrada. Questi quattro ettari sono solo una piccola parte di quello che sarà il Parco della Piana domani, ma si tratta di un primo passo per trasformare in realtà un progetto ambizioso e davvero lungimirante”.


03/09/17

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
MORTE DI DUCCIO DINI
 
MORTE DI DUCCIO DINI
Rossi: ´Chiudere i campi rom´

Dopo la morte di Duccio Dini, il giovane di 29 anni travolto domenica scorsa da una delle vetture ...

INVESTIMENTO DI VIA CANOVA
 
INVESTIMENTO DI VIA CANOVA
Le reazioni politiche

"Sono sconcertato per ciò che è accaduto oggi a Firenze: è un fatto inaccett ...

ELEZIONI AMMINISTRATIVE
 
ELEZIONI AMMINISTRATIVE
Confermati i sindaci di Impruneta e Marradi

Nella tornata elettorale di domenica 10 giugno si rinnovano anche i sindaci di alcuni comuni del ...

FOLLE CORSA IN VIA CANOVA
 
FOLLE CORSA IN VIA CANOVA
Il comune si costituisce parte civile

Nel corso dell´intervento durante il Consiglio comunale straordinario sull’inseguimen ...

FIRENZE RICONOSCE I FIGLI DI COPPIE GAY
 
FIRENZE RICONOSCE I FIGLI DI COPPIE GAY
L´annuncio di Nardella

Il sindaco Dario Nardella ha annunciato che da oggi il Comune di Firenze riconoscerà i fig ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.