Firenze in diretta
Firenze, Venerdì 20 Ottobre 2017 - ore 07:12
 
UN MAMMUT NEL VALDARNO
UN MAMMUT NEL VALDARNO
Raccolta fondi per gli scavi

Nell’autunno del 2016 nelle campagne di Terranuova Bracciolini alcuni cacciatori hanno individuato le difese (zanne) di un elefante. Si tratta di reperti preziosi e delicati, che richiedono un immediato consolidamento. È iniziato quindi lo scavo paleontologico, diretto dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Siena, Grosseto e Arezzo ed effettuato insieme all’Accademia Valdarnese del Poggio e il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze.

 

Lo scavo

Dopo alcune settimane di faticoso lavoro in questa torrida estate, paleontologi ed archeologi scoprono le due difese, il cranio e l’ulna di un Mammuthus meridionalis - l’elefante che popolava il Valdarno quando il territorio era una savana di circa 1 milione e mezzo di anni fa - oltre a ossa di altre faune.

 

Il futuro 

Il Mammuthus è un patrimonio di tutta la cittadinanza del Valdarno e proprio per questo, dopo il restauro, sarà collocato nelle Sale del Museo Paleontologico di Montevarchi, insieme alla collezione di fossili che raccontano il suo ambiente.

Per poter sostenere le spese di scavo, estrazione, restauro e allestimento e il Mammuthus torni ad essere un patrimonio di tutti i valdarnesi, è necessario uno sforzo comune di istituzioni, imprese e cittadini che amano il territorio, in aggiunta alla rete di amici e sponsor che già stanno sostenendo parte del lavoro.

Per questo da settembre 2017 si terrà una grande campagna di sottoscrizioni a sostegno del progetto: SOS Mammuthus.

Sul sito del Museo Paleontologico di Montevarchi e nelle piazze delle Feste del Perdono di settembre tutti i cittadini potranno conoscere l’iniziativa e contribuire a questa grande impresa. Tutti coloro che contribuiranno, potranno partecipare alle votazioni per dare un nome al mammuthus: un piccolo segno che intende però rafforzare il senso di appartenenza di tutti cittadini al territorio e la consapevolezza di averne cura.


01/09/17

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
APPARTAMENTO IN FIAMME
 
APPARTAMENTO IN FIAMME
Paura a Pelago

Questa mattina i vigili del fuoco sono intervenuti a San Francesco, frazione di Pelago, per un in ...

DORMITORIO ABUSIVO IN UN GIARDINO
 
DORMITORIO ABUSIVO IN UN GIARDINO
Smantellato dalla polizia municipale

Continuano gli interventi della Polizia Municipale in centro e periferia. Ieri doppio blitz contr ...

CARCASSE DI CAVALLI TROVATE IN UN TERRENO
 
CARCASSE DI CAVALLI TROVATE IN UN TERRENO
Indagato il titolare di un´associazione sportiva

I carabinieri forestali di Empoli hanno trovato nel terreno appartenente a un´associazione sporti ...

TRUFFA ALLE ASSICURAZIONI
 
TRUFFA ALLE ASSICURAZIONI
77 le persone indagate

77 avvisi di conclusione delle indagini preliminari per altrettanti indagati per “truffe as ...

LIBERATO DON MAURIZIO PALLU´
 
LIBERATO DON MAURIZIO PALLU´
´La Madonna ci ha salvato´

E´ stato liberato don Maurizio Pallù il sacerdote fiorentino rapito in Nigeria vener ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.