Firenze in diretta
Firenze, Sabato 23 Giugno 2018 - ore 23:37
 
SCIOPERO CON PIC-NIC PER LA GINORI
SCIOPERO CON PIC-NIC PER LA GINORI
Venerdì alle 12 a Sesto Fiorentino

“Il lavoro nutre la città”: è questo il titolo dell’iniziativa (organizzata da Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil, Cobas e Rsu) che si svolgerà venerdì 21 aprile a Sesto Fiorentino per sensibilizzare sulla vertenza Richard Ginori. Appuntamento dalle 12 alle 14 (orario in cui i lavoratori saranno in sciopero) davanti alla sede di Unicredit (viale Gramsci 1), proprio a due passi dalla fabbrica: sarà un vero e proprio pic-nic con porchetta, baccelli e pecorino offerti alla cittadinanza sestese e fiorentina (presenti esponenti delle istituzioni). Interverranno Paolo Maddalena (vicepresidente emerito Corte Costituzionale), Tomaso Montanari (Libertà e Giustizia), Silvano Sarti (presidente onorario Anpi Firenze).

Spiegano le Rsu: “Da quando abbiamo lanciato la petizione online su change.org per il rilancio della manifattura, sottoscritta da oltre 1.800 persone, da una parte abbiamo ottenuto l´impegno del Ministero ad acquisire il museo di Doccia ma dall´altra, purtroppo, ancora nulla si muove per quanto concerne l´acquisto dei terreni limitrofi al museo da parte dell´azienda Ginori. L´acquisto di questi terreni su cui sorge la fabbrica da parte di Richard Ginori è condizione indispensabile perché l´azienda non decida di trasferirsi da Sesto Fiorentino. Per quanto ne sappiamo, le banche che possiedono il terreno, cioè Unicredit, BNL, Popolare di Vicenza, dopo due anni di trattative che sembravano preludere ad un accordo con la proprietà Ginori hanno parzialmente ceduto il credito ad un altro istituto bancario, che si è ripresentato al tavolo facendo ripartire da capo la trattativa e immaginando di realizzare rilevanti plusvalenze. Chiediamo all’azienda di continuare la trattativa per acquisire il terreno e realizzare gli investimenti nello stabilimento, e alla finanza di non perdere l’occasione di dimostrare che il credito non è un ostacolo allo sviluppo civile ed economico del territorio”.

Aggiungono le Rsu: “I lavoratori sono in contratto di solidarietà con buste paga anche sotto i 1000 euro mensili. La non permanenza della Ginori nell´area adiacente al Museo rischia di vanificare gli sforzi del Ministero per riaprirlo e di mettere a repentaglio 280 posti di lavoro, oltre a sfregiare la cittadinanza di Sesto Fiorentino sottraendogli un simbolo della sua storia. In quell´area devono prosperare i valori del lavoro, dell´impresa e della cultura, non i valori della speculazione”.


19/04/17

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
TARGA FALSA SULLŽAUTO
 
TARGA FALSA SULLŽAUTO
Rischia una multa di 8 mila euro

Sopra alle targhe originali ne aveva apposte altre due, tenute ferme da due elastici. E’ qu ...

IN BICI CON 2 KG DI HASHISH
 
IN BICI CON 2 KG DI HASHISH
Arrestato un ventottenne

I Finanzieri del Comando Provinciale di Firenze, nei giorni scorsi, hanno arrestato un cittadino ...

CAMPER CONTRO SCOOTER
 
CAMPER CONTRO SCOOTER
In ospedale il centauro

Sembrerebbe essere passato con il rosso il camper che nel primo pomeriggio di ieri ha urtato uno ...

GIOVEDI´ I FUNERALI DI DUCCIO DINI
 
GIOVEDI´ I FUNERALI DI DUCCIO DINI
Saranno in forma privata

I funerali di Duccio Dini, morto dopo essere stato investito da un´auto lanciata a folle ve ...

CHIUSURE IN FIPILI
 
CHIUSURE IN FIPILI
Per due notti consecutive

Per lavori di ripristino della pavimentazione stradale, LŽUfficio Viabilità della Citt&agr ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date unŽocchiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITAŽ DŽALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.