Firenze in diretta
Firenze, Sabato 19 Agosto 2017 - ore 22:37
 
IL SOGNO DI CAFAGGIOLO
IL SOGNO DI CAFAGGIOLO
Investimento da 170 milioni della famiglia Lowenstein 

Oggi la famiglia Lowenstein ha presentato ´Il sogno di Cafaggiolo´ uno spettacolare progetto di recupero di tutto il complesso monumentale e delle aree legate all´antica tenuta medicea.

Un progetto faraonico che si estenderà per 385 ettari tra boschi e terreni seminativi, con la ristrutturazione sia della villa medicea di Cafaggiolo (patrimonio Unesco) sia della altre 14 strutture presenti sulla proprietà, che versano in condizioni davvero penose.

L´investimento è da far girare la testa, spesa prevista 170 milioni di euro, con un impatto occupazionale di circa 3 mila posti di lavoro, che per una zona storicamente depressa come il Mugello, sono oro colato.

Per realizzare il progetto sarà cambiata la viabilità con l´attuale via Bolognese, nel tratto davanti a Cafaggiolo, che diventerà strada esclusivamente pedonale e sarà riportata addirittura all´origine, cioè senza asfalto. La viabilità ordinaria sarà spostata sul lato sinistro della Sieve e non passerà nella proprietà di Cafaggiolo.

La zona infatti è progettata per essere un luogo accogliente e immerso nella tranquillità e nel verde con 3 campi da polo, 2 campi pratica, 2 campi da dressage e salto, scuderie, un campo da calcio, 2 da calcetto, campi da tennis, un campo pratica golf e un parco avventura.

Nel bosco è prevista anche la creazione di 3 spa, tutte in legno, per non essere impattanti sul territorio, e vari percorsi meditativi. 

Non è stato trascurato neanche l´aspetto culturale che prevede la creazione di un museo de´ Medici e di un museo di arte contemporanea. 

Ma Cafaggiolo sarà soprattutto una struttura ricettiva di eccellenza con 356 suites, 14 ristoranti e 12 bar.

A raccontare la loro visione di Cafaggiolo i coniugi Lowenstein, che hanno spiegato il loro amore per il Mugello. Palpabile è stata la loro emozione quando hanno dichiarato di ritenersi i custodi di un patrimonio artistico e storico di inestimabile valore, che con questo progetto contribuiscono a tutelare e salvaguardare.

Il progetto dovrebbe essere operativo nel giro di quattro anni e le pastoie burocratiche sono praticamente superate, come testimonia la presenza all´evento di oggi dei sindaci di Scarperia-San Piero e di Barberino (la tenuta è divisa tra i due comuni), oltre al presidente dell´Unione dei Comuni del Mugello Omoboni e al Governatore della Toscana Enrico Rossi.

Quando il progetto sarà operativo, tra l´altro il restauro di Cafaggiolo è conservativo, quindi vengono utilizzati solo materiali di recupero per attuarlo, sarà una svolta epocale non solo per il Mugello, ma per l´intera area metropolitana di Firenze.

Sara Aldobrandi


11/04/17

   
  
  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
ALLE 15 I FUNERALI DI NICCOLO´ CIATTI
 
ALLE 15 I FUNERALI DI NICCOLO´ CIATTI
La procura di Roma ha aperto un´inchiesta sulla sua morte

La salma di Niccolò Ciatti è rientrata in Italia ieri sera alle 21, con un volo di ...

GUIDA SENZA PATENTE E ASSICURAZIONE
 
GUIDA SENZA PATENTE E ASSICURAZIONE
Inseguimento sui viali

Una brasiliana trentacinquenne è stata denunciata perchè guidava senza patente, in ...

ALBANESE SOCIALMENTE PERICOLOSO
 
ALBANESE SOCIALMENTE PERICOLOSO
Catturato a Scarperia e rimpatriato

Ieri mattina i Carabinieri hanno rintracciato un ventisettenne albanese, irregolare sul territori ...

IL RITORNO A CASA DI NICCOLO´ CIATTI
 
IL RITORNO A CASA DI NICCOLO´ CIATTI
Domani il funerale a Scandicci

Il sindaco di Scandicci ha fatto sapere che la salma di Niccolò Ciatti ritornerà a ...

DONNA DISPERSA SULLE DOLOMITI
 
DONNA DISPERSA SULLE DOLOMITI
Non si hanno notizie da 4 giorni di Carla Fredducci

Carla Fredducci, la cinquantottenne scomparsa durante un´escursione sulle dolomiti luned&ig ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.