Firenze in diretta
Firenze, Mercoledì 24 Maggio 2017 - ore 15:30
 
IL PRIMO G7 DELLA CULTURA
IL PRIMO G7 DELLA CULTURA
Stop al saccheggio di beni culturali

"E´ la prima volta che un G7 viene preceduto da un G7 della cultura ed è significativo che sia l´Italia ad ospitarlo": il ministro per i beni culturali Dario Franceschini, oggi a Firenze per la due giorni con i suoi colleghi dei sette grandi, sottolinea che "i temi che saranno toccati sono di straordinaria attualità". Primo tra essi la "tutela dei beni culturali e dei luoghi di cultura, colpiti dal terrorismo e dalle calamità naturali", ma anche la "cultura come elemento di dialogo". Il vertice si concluderà con un documento, ora in preparazione, che avrà "un ruolo importante" anche per il futuro, ha aggiunto Franceschini auspicando che da ora in poi ogni G7 sia preceduto da un G7 cultura per verificare l´operatività di quanto sarò deciso a Firenze.

CASCHI BLU DELLA CULTURA

Franceschini ha parlato anche dei ´Caschi Blu´ della cultura "sarà uno dei temi del confronto di oggi pomeriggio.

Stiamo andando avanti; i caschi blu della cultura sono un´idea di cui ci sarà sempre più bisogno nel futuro". Quanto al tema delle task force nazionali dei caschi blu della cultura, Franceschini ha osservato che l´Italia è stata la prima a costituirla.

Poco prima, rispondendo ad una domanda circa il fatto che Firenze sia stata una città colpita sia da calamità naturali, come l´alluvione del 1966, sia dal terrorismo con l´attentato di via dei Georfofili, il ministro ha spiegato di ritenere che questo "è un motivo in più per fare il G7 a Firenze: qui c´è sempre stata una capacità di reazione e riscatto, soprattutto per i beni culturali". Riferendosi al G7 ha anche detto che "se alla fine riusciremo ad avere un documento comune sarà una grande spinta per tutte le organizzazioni internazionali".

UE, GRANDE PROGETTO CULTURALE

"Firenze e Atene sono state le prime capitali europee della cultura: sarebbe bello insieme alla commissione riunire tutte le città che hanno avuto questo titolo. Noi ci candidiamo per il primo incontro". Lo ha detto oggi a margine di una iniziativa del G7 della cultura il sindaco Dario Nardella, rivolto al commissario Ue alla cultura, Tibor Navracsics, seduto di fronte a lui in Palazzo Medici Riccardi.

Di fronte alla grave crisi Ue, ha poi aggiunto il sindaco, "la cultura è la chiave di svolta di una ripartenza. Troppo spesso abbiamo parlato di Pil e poco di cultura, mentre la Ue è nata su un grande progetto culturale".

STOP AL SACCHEGGIO DELLE OPERE D´ARTE

"Qui al G7 della cultura, nei tavoli di confronto sulla tutela internazionale delle opere d´arte abbiamo preso in considerazione l´idea di catalogare dettagliatamente degli oggetti sui beni culturali a rischio". Lo ha detto un membro dello staff degli esperti francesi al tavolo di discussione sul traffico illecito internazionale di beni culturali.

"In questi ultimi anni abbiamo potuto vedere come il patrimonio culturale sia diventato un target di operazioni di distruzione - ha aggiunto - ma quello è solo un aspetto del problema; l´altro, più nascosto, è quello del traffico e del saccheggio dei beni culturali, nelle zone di guerra, nelle aree colpite dal terrorismo. E´ questo l´aspetto su cui vogliamo agire. Gli atti di distruzione di beni culturali sono simili alle uccisioni di persone e devono essere perseguiti: finora lo abbiamo visto accadere troppo poco", ha concluso.

"Ci adoperiamo quotidianamente per far rispettare la legge sul commercio illecito dei beni culturali, ma non potremmo mai riuscirci senza la collaborazione di tutti i paesi partner del G7: senza la massima condivisione di tutti i paesi, non saremmo in grado di fare niente su questo fronte". Lo ha detto un funzionario dell´Fbi, specializzato nella contrasto a questo fenomeno nel corso dei tavoli degli esperti che lavorano negli staff dei partecipanti al G7 cultura a Firenze.

"Su questo fronte - ha continuato - è dal 2005 che abbiamo una task force nell´Fbi. Chi vi opera ha competenze specifiche, e queste persone collaborano con simili unità in questo settore in tutto il mondo".

GENTILONI A PALAZZO VECCHIO

"Ringrazio il sindaco e il ministro Franceschini: per l´Italia cominciare la presidenza del G7 a Firenze e sui temi della cultura non ha bisogno di troppi commenti, è la scommessa su uno dei valori che il nostro Paese rivendica e sul dovere che abbiamo come comunità internazionale di preservare e difendere questo valore", ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni al G7 cultura. Accolto dal sindaco Nardella, ha visto i ministri della cultura a Palazzo Vecchio.

MUTI: I COMPOSITORI PRIMO SEGNO DELL´EUROPA UNITA

"E´ un onore per me e questi musicisti fare parte del G7 per la cultura; la cultura è fondamento della società. Su questo non ancora abbastanza è stato fatto". Lo ha detto, prendendo la parola in inglese, il maestro Riccardo Muti, prima del concerto del Maggio musicale fiorentino in Palazzo Vecchio. Presente al concerto anche il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. "Tra il 1800 e il 1900 i compositori italiani contribuirono a unire l´Europa, facendosi ascoltare e portando la loro voce in ogni sua parte - ha aggiunto Muti - Ebbero grande influenza e furono davvero il primo segno dell´Europa unita. Noi musicisti abbiamo sempre messo fiori nei cannoni; ogni volta che andiamo in giro per il mondo portiamo bellezza, cultura e storia. Ogni volta, invece, che un dittatore va al potere la prima cosa che fa è togliere la voce alle persone che fanno cultura. Stasera, al contrario, noi parliamo e facciamo musica dalla città che è stata culla del Rinascimento. Questo è un grande messaggio di speranza".

FONTE: Ansa


30/03/17

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
FIORI DI DANZA E INTELLETTO
 
FIORI DI DANZA E INTELLETTO
Spettacolo al Parco di Pratolino

Il Chelsea Fringe Festival, l´evento internazionale dedicato ai giardini, alle piante e al paesag ...

RESTAURATO IL VASO MEDICI
 
RESTAURATO IL VASO MEDICI
Grazie al contributo dei Friends of Florence

Si è presentato oggi – 22 maggio – agli Uffizi il restauro del monumentale cra ...

IL SALONCINO DELLA PERGOLA DEDICATO A POLI
 
IL SALONCINO DELLA PERGOLA DEDICATO A POLI
La cerimonia il 23 maggio

Martedì 23 maggio 2017, ore 17:45, il Comune di Firenze e la Fondazione Teatro della Tosca ...

AL VIA L´ESTATE FIORENTINA
 
AL VIA L´ESTATE FIORENTINA
Piazza dei Tre Re dal degrado a luogo di bellezza

Al via la nuova stagione estiva in piazza dei Tre Re, dove è stato installato un rigoglios ...

GIARDINI E CORTILI STORICI
 
GIARDINI E CORTILI STORICI
Il 21 maggio aperti gratuitamente

Giardini e cortili delle dimore storiche private si aprono gratuitamente al pubblico domenica 21 ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.