Firenze in diretta
Firenze, Martedì 12 Dicembre 2017 - ore 17:19
 
SCIOPERO DEGLI ADDETTI DI ACQUA E GAS
SCIOPERO DEGLI ADDETTI DI ACQUA E GAS
I manifestanti a Palazzo Vecchio

Lo sciopero nazionale del settore gas acqua del 17 marzo per il rinnovo del CCNL ha registrato un’altissima partecipazione nelle aziende della Toscana. Molti i lavoratori e le lavoratrici che hanno preso parte ai presidi che si sono svolti a Firenze, a Livorno, a Pisa e a Lucca.

Le aziende di gestione del servizio idrico integrato e quelle di distribuzione del gas si sono svuotate per contrastare le proposte avanzate dalle controparti pubbliche e private al tavolo di trattativa per il rinnovo del contratto nazionale, scaduto ormai da oltre 14 mesi.

Le percentuali di partecipazione delle aziende toscane - 2i Rete Gas, Italgas, Geal, Gesam, Toscana Energia, Estra, ASA, Acquedotto del Fiora, Nuove Acque, Ingegnerie Toscane, Le Soluzioni, Publiservizi, Acque, Gaia, Publiacqua - hanno oscillato tra il 70% e il 95%.

“Le lavoratrici e i lavoratori del settore gas acqua” - dichiarano Fabio Berni, Segretario Generale della Filctem Toscana, e Marisa Grilli, Segretaria Regionale Filctem con delega ai settori gas-acqua - “hanno dimostrato, aderendo allo sciopero e prendendo parte ai presidi territoriali e aziendali di non voler retrocedere sul terreno dei diritti e delle garanzie contrattuali. E hanno lanciato un forte messaggio alle aziende affinché rimuovano gli ostacoli e le posizioni pregiudiziali per una rapida e positiva conclusione della trattativa sul rinnovo contrattuale.”

“Le problematiche aperte nel settore, dal rinnovo del CCNL alle garanzie per le gare gas e la gestione del servizio idrico” concludono i rappresentanti della Filctem Cgil “richiederanno, anche per il futuro, l’impegno di tutti per costruire soluzioni all’altezza dell’importanza di tali servizi per la cittadinanza e nel rispetto delle garanzie per i lavoratori e le lavoratrici del settore. Per cogliere questo obiettivo sarà necessario, e anche questo è stato un messaggio lanciato dai presidi organizzati da Filctem Femca e Uiltec, un ruolo più incisivo nel controllo e nella gestione da parte degli enti locali proprietari.”

 


18/03/17

  Bookmark and Share
 
Altre notizie
Leggi altri articoli
LA MUSICA CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE
 
LA MUSICA CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE
Sei canzoni scritte da studenti toscani

La musica, si sa, è un linguaggio universale e su temi anche difficili le canzoni possono ...

IL REGALO E´ SOLIDALE
 
IL REGALO E´ SOLIDALE
Due negozi speciali in via de´ Ginori

Il regalo di Natale sta diventando sempre più un regalo solidale.

Bando al consumi ...

SALGONO I LIVELLI DI OMBRONE E BISENZIO
 
SALGONO I LIVELLI DI OMBRONE E BISENZIO
Scuole chiuse in vari comuni fiorentini

I livelli idrometrici del fiume Bisenzio e del torrente Ombrone Pistoiese sono in salita e perman ...

LA MAFIA IN TOSCANA
 
LA MAFIA IN TOSCANA
Il rapporto della Normale di Pisa

"La Toscana non è terra di mafia, ma la mafia c´è". Lo diceva lo scomparso gi ...

PROLUNGATA L´ALLERTA ROSSA
 
PROLUNGATA L´ALLERTA ROSSA
Maltempo fino alle 13 di martedì

E´ stata prolungata fino a domani l´allerta rossa per l´Alta Toscana per rischi ...

 
 
I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE
Aiutiamo a cercare casa agli animali in difficoltà. E siamo a disposizione per le segnalazioni di quelli scomparsi.
 
CUCINIAMO INSIEME
Volete preparare un piatto sfizioso fatto in casa? Date un´occhiata alle ricette di Mamma Pina.
 
DI CHE VIA SEI?
Sapete a chi è intitolata la via dove abitate? Un altro modo per conoscere la città.
 
CURIOSITA´ D´ALTRI TEMPI
Un viaggio nella storia della città che ci porterà a nuove scoperte.
 
 
 
scrivi al direttore
 
 
Meteo Toscana
 

 

     
Bookmark and Share  

Testata Giornalistica, Autorizzazione del Tribunale di Firenze n. 5946 del 18 febbraio 2014.
Tutti i diritti riservati all'editore: Viola Srl semplificata - in liquidazione - P.I. 06357850483 sede via Cecioni 123, 50036 Pratolino, Firenze.